Weekend a Napoli tra arte e teatro. Al Museo Madre di Via Settembrini proroga fino al 6 aprile per la mostra”Lucio Amelio. Dalla Modern Art Agency alla genesi di Terrae Motus (1965-1982). Documenti, opere, una storia…, fino al 6 aprile 2015 (Luned in Albis. Orari luned, mercoled, gioved, venerd, sabato 10 19.30. Domenica 10 – 20. Luned, ingresso gratuito. Marted chiuso. Info + 39 081 19313016 info@madrenapoli.it). Dopo il grande successo di pubblico e critica che ha accompagnato in questi mesi l’esposizione, durante le vacanze di Pasqua sar  possibile per i turisti e cittadini ripercorrerela storia di un protagonista della storia dell’arte contemporanea che ha contribuito a rendere Napoli uno dei centri della ricerca e della riflessione artistica degli ultimi decenni a livello nazionale e internazionale.
In esposizione opere di 50 artisti e un imponente corredo documentario, costituito da una selezione di più di 500 documenti storici lettere autografe, progetti di mostre e schizzi di allestimento, fotografie, inviti, manifesti, libri, cataloghi, brochure, edizioni numerate, progetti architettonici ed ingegneristici molti esposti per la prima volta, in prestito dall’Archivio Amelio e da altri archivi pubblici e privati. E l’8 marzo ingresso gratuito per le donne con visita guidata al femminile (ore 17).
Al Teatro Il Primo in viale Capricorno 4 (Colli Aminei), dal 6 all’8 marzo, L’amour fou. In memoria di Yves Saint Laurent, spettacolo di Roberta Di Maggio, Pina Paone, Marco Sgamato. Con Gianni Caputo, Antonio D’Alessandro, Emanuela De Rosa, Diane Patierno, Simona Perrella. Diretto da Marco Sgamato che nelle note di regia spiega «L’idea di lavorare sulla storia d’amore di Pierre Berger e Yves Saint Laurent nasce dall’esigenza di onorare degnamente uno dei maestri dell’haute couture che ha permesso all’alta moda tradizionale di uscire dai canoni del “Pantheon estetico” e tramutarsi in Arte, grazie ad una sofferta genialit  mista ad orrori. Se da un lato Pierre racconta e permette allo spettatore di immergersi negli interstizi più disparati e torbidi del genio di Yves, dall’altro le ombre, i fantasmi e i ricordi si accalcano sulla scena, emergendo come un soffio vitale che si spegne tra le parole di Pierre ». (Orari e costo biglietti Venerd 6/3 ore 21,00 12 euro intero, 10 euro ridotto. Sabato 7/3 ore 21,00 15 euro intero, 12 euro ridotto. Domenica 8/3 ore 18,00 15 intero, 12 ridotto).
Allo ZTN di Vico Bagnara (terza traversa di Vaco ‘e Press – Piazza Dante) Naviganti InVersi portano in scena "ResoCunto", la commedia dell’arte e la riscoperta della napoletanit  con uno sguardo moderno e divertito, dal 6 all’8 marzo, con replica speciale di sabato 7 alle 18 dedicata ai bambini. Una compagnia di guitti dopo l’Unit  d’Italia, si ritrova a dover recitare, come da tradizione della commedia dell’arte, in strada. La compagnia vuole raccontare la sua verit  e, per farlo, mette in scena "Pascariello surdato cungedato" di Antonio Petito. La farsa, in un atto unico, si incentra sulla figura di Pascariello, giovane soldato in congedo che, per andare a trovare l’amata Mariella, affronter  numerose disavventure, arrivando persino a travestirsi da donna e ad essere scambiato per la madre di un bambino.

Nella foto in alto, Lucio Amelio visto da Warhol. In basso, Saint Laurent e Berger e i protagonisti di "ResoCunto"