Le celebrazioni per il 150 Anniversario dell’Unit  d’Italia non hanno avuto a Napoli lo spazio che forse avrebbero meritato, ma per fortuna il Massimo napoletano non ha deluso, come sempre, il pubblico dedicando alle commemorazioni un bel momento, durante il quale l’arte e il senso di appartenenza, tanto poco sentito dalle nostre parti, si sono dati la mano per offrire attimi di grande emozione. La commozione è stata ancora più forte poich la danza ha avuto uno spazio di primo piano nel corso di tutta la serata. Le prove aperte del balletto “Romeo e Giulietta”, con Lucia Lacarra e Roberto Bolle, il corpo di ballo del Teatro San Carlo, diretto da Alessandra Panzavolta, hanno lasciato tutti senza fiato.

Il primo ballerino, ormai al top della sua carriera artistica, affezionatissimo alla citt , ne ha dato prova nella sua meravigliosa interpretazione unendo tecnica e espressivit  in un tutto indistinto. Divina la spagnola Lucia Lacarra, un’impalpabile soffio di vento tra le amorose avventure di Giulietta. Un San Carlo tricolore ha accolto il pubblico al quale veniva offerta la coccarda con i colori della nostra bandiera e mazzetti di fiori bianchi rossi e verdi alle signore. Davvero non è mancato nulla. Allo scoccare della mezzanotte, le luci si sono abbassate per fare spazio allo splendore della danza, che correva sulle punte di ballerini entusiasti, che hanno poi lasciato il palco al coro che ha intonato l’inno nazionale.

Il pubblico, dapprima sommessamente, poi con sempre maggiore convinzione, si è unito al coro tante mani al petto, tutti in piedi, gli occhi segnati da una lacrima che almeno per pochi istanti ha ridestato un sentimento patriottico che fino a pochi anni fa affiorava soltanto in occasione delle partite della nazionale di calcio. L’attesa per la prima di marted 22 marzo, ore 20.30, è giustificata il balletto su musiche di Berlioz, con la coreografia di Amedeo Amodio, la direzione di Massimiliano Stefanelli, orchestra, solisti e corpo di ballo del tetro San Carlo, sar  un vero successo, come quando la passione, l’impegno, la professionalit , superano gli innumerevoli ostacoli che vive oggi l’arte.

In foto (di Luciano Romano Roberto), due momenti di "Romeo e Giulietta"

Repliche

Mercoled 23 marzo 2011, ore 19.00

Venerd 25 marzo 2011, ore 20.30

Domenica 27 marzo 2011, ore 17.00

Marted 29 marzo 2011, ore 19.00