Giorgio Sangiorgio, uno dei massimi esperti italiani di alchimia, sar  alla libreria Evaluna di Piazza Bellini, questa sera alle 19.00, in un incontro curato dal critico d’arte Maurizio Vitiello, con la partecipazione della direttrice della libreria Lia Polcari e altri ospiti, per discutere di alcune sue pubblicazioni in cui si intrecciano molte questioni importanti riguardanti la scienza alchemica.
Voci di Ermes e Afrodite, In vino veritas e Agricoltura Celeste sono libri in cui, come in pochi altri, si affrontano in modo chiaro e intrigante molti aspetti dell’alchimia. L’ultimo, in particolare, espone la storia di questa scienza filosofica, che vede le sue origini nell’antico Egitto, il ruolo mitico che ebbe un personaggio come Ermes Trismegisto, filosofo del II III secolo d.C., e la conseguente rinascita della tradizione alchemica nel Seicento barocco, senza tralasciare le caratteristiche e le modalit  della pratica alchemica interiore o mentale.
Il dibattito si incentrer  però su una questione curiosa e intrigante, anche per chi non ha un’approfondita conoscenza della scienza: è quella dell’alchimia interiore, con il suo fine di equilibrare i rapporti fra le varie parti del composto umano, le sue sfere, motoria, emozionale, psichica e superiore dell’anima.
Nel tentativo di condurre a termine la lotta aspra e contraddittoria tra i vari “Io”, che rappresentano le pulsioni singole e individuali dell’anima umana, per ottenere la supremazia sulla stessa, si consuma l’impegno dell’alchimia interiore. In quattro passaggi cruciali l’opera alchemica solve e purifica i componenti fissi e pesanti, separa e coagula i componenti mobili e sottili, per ristrutturare tutto il composto umano; tende a realizzare un’anima illuminata che si specchia in una coscienza chiara ed elevata, pensieri diretti da un “Io” unitario ed emozioni controllate con nobile forza d’animo; infine ottiene un corpo in salute e coordinato nei movimenti, perch in sintonia con l’anima.
La forza sottile che emerge dalla purificazione del corpo viene convogliata per ottenere risultati concreti nella vita quotidiana e di relazione, principale campo di sperimentazione della propria evoluzione umana, per elaborare inoltre impressioni e intuizioni, allargando il campo mentale in senso trascendente e olistico.

Giorgio Sangiorgio promuove l’attivit  del Centro Studi Ermetici Il Convivio di Bologna, che organizza conferenze e seminari introduttivi sull’alchimia; ha tenuto conferenze e seminari, oltre che per il Convivio, per l’Associazione Culturale Hermatena di Vergato (BO), per il Centro Studi La Triade di Correggio (RE), per l’Associazione Culturale La Rose Noire di Modena, per l’Associazione Culturale Arthena di Lerici (SP), per la Libreria Arethusa di Torino, per il Circolo Palazzo Tarlati di Civitella Val di Chiana (AR), per il Circolo Culturale Koesis e la libreria Evaluna di Napoli, per la libreria Cocco di Cagliari; ha pubblicato per l’Edizioni Il Convivio i testi “In Vino Veritas” e “Voci di Hermes e di Afrodite”, per la Casa Editrice Adytum di Trento “Agricoltura Celeste – La conoscenza ed il potere dell’alchimia”; ha collaborato con i canali televisivi Mediolanum Channel e Non Solo Anima, con le riviste Hera di Roma ed Atrium di Trento.

In alto la copertina di Agricoltura celeste