Se gli animali non vanno al museo, allora è il museo ad andare dagli animali, o meglio è l’artista e in questo caso parliamo di Luca De Martino, 31 anni, napoletano, che dopo aver esposto i suoi Quaderni su tela alla Pica Gallery lo scorso febbraio, li porta ora in una location insolita: la stalla.

Ad ospitare l’iniziativa di De Martino è l’agriturismo Albatros di Quarto (Via Trefole 21) che apre il suo allevamento all’arte. Si comincia all’alba di sabato con l’allestimento “perch è questo il momento in cui si movimentano le stalle e quindi è possibile allestire la mostra”, sette sono le postazioni coinvolte, in ciascuna da 3 a 6 opere: Ingresso, Arco, Bue/Asino, Maiali, Conigli, Gallina/Pavone, Capra/Cavallo e Legno.

Per i visitatori anche torce per quando cala il buio e le incursioni musicali degli Aldo, fino alla mezzanotte di domenica e tutto sar  filmato per confluire in un documento video, parte esso stesso del progetto artistico chiamato appunto In-stalla.

Portare l’ attenzione sulla dimensione di vita degli animali da allevamento “soffrono e non sono più liberi, hanno addirittura il codice fiscale” commenta De Martino, ma anche un’idea per dare spazio all’arte, che a quanto pare non ha conquistato gli altri creativi napoletani: “ho proposto anche ad altri artisti di esporre in stalla ma nessuno ha aderito. Si lamentano perch non ci sono gli spazi e poi se ci sono si lamentano comunque perch non sono i protagonisti”.

Dopo la mostra per gli uomini, dunque, la mostra per gli animali e protagonisti sono ancora loro, i quaderni di un giovane affetto da grafomania cos si definisce che al tratto familiare della scrittura affianca lo stupore di un disegno inedito e l’impressione del colore.

IN-STALLA 24 e 25 aprile (dall’alba del 24 alla mezzanotte del 25)

Agriturismo Fattoria Albatros, Via Trefole 21 Quarto

Nelle immagini, alcune opere in mostra