Chi non ricorda la celebre arringa dell’avvocato balbuziente Anselmo Raganelli, alias don Anselmo Tartaglia, nella chiusa di una delle più divertenti commedie di Eduardo Scarpetta? A questa maschera semplice e spontanea l’attore e regista napoletano Roberto Capasso, in collaborazione con l’Associazione culturale Mario Scarpetta, ha dedicato una pièce per rendere omaggio, nel settimo anniversario della sua scomparsa, all’ultimo discendente di quella celeberrima dinastia teatrale che ha contribuito a scrivere la memoria storica e letteraria di una citt , raccontandone le miserie, le contraddizioni ma anche i tratti di nobile umanit .
Lo spettacolo,che è stato in programmazione al Teatro Il Primo dal 26 al 29 gennaio, si muove nel solco di una tradizione ricca di arte cui guardare con rispetto, lasciando spazio però alle innovazioni. Tra l’altro lo stesso Eduardo Scarpetta riformò il teatro comico napoletano con le strutture drammaturgiche della commedia borghese. E Roberto Capasso, in un ben orchestrato gioco di rimandi e rifacimenti, introduce nella farsa scarpettiana la tensione lirica della poesia di Pasolini. Le gag degli attori – Gino De Luca (don Anselmo Tartaglia) Roberto Capasso ( Pasquariello Portacesta) Francesco Luongo (Nicola) Viviana Cangiano (Dorotea) Nino Bruno ( Enrico) – sottendono una ricerca di autenticit , il bisogno di ritrovare il valore e l’integrit  nelle cose e relazioni tra le persone.
Tra finzione scenica e mimesi della realt , una compagnia di marionette parlanti accompagna lo spettatore in un viaggio di riscoperta che è nel cuore della realt  e al contempo eterno come una fiaba. Un invito a essere lunari quel tanto che basta per non perdere il senso della bellezza nei tentacoli del nonsense sociale.

LO SPECCHIO DI ADRIANO
Dopo le risate con Scarpetta, al teatro Il Primo in programma lo spettacolo diretto da Arnolfo Petri, Lo specchio di Adriano, liberamente tratto da “Memorie di Adriano” di Marguerite Yourcenar. Petri rappresenta l’opera più nota della scrittrice che – in forma epistolare ricostruisce, in prima persona, la vita di uno dei più grandi imperatori romani.
scena gioved 2 fino a domenica 19 febbraio (orario spettacoli da gioved a sabato ore 21.00, domenica 18.30).

Scene ARMANDO ALOVISI

Costumi ROBERTA MATTERA

Effetti sonori MARCO MUSSOMELI

Assistente alla regia ANGELA SALES
Per saperne di più

Infoline 081 592 18 98
info@teatroilprimo.it
Prezzo Biglietto Intero 15 euro, Ridotto 10 euro, Giovani 8 euro

Nelle foto,in alto, Mario Scarpetta e, in basso, Roberto Capasso