Professionisti dilettanti’ sul palco. Torna (seconda edizione) “Time For Rocking”, il festival musicale riservato a professionisti e imprenditori con la passione della musica.
Oggi, mercoled 27 luglio (dalle ore 21), con la speciale serata “SummerTime for Rocking” all’Arenile Reload di Bagnoli (ingresso gratuito), sar  presentata la seconda edizione del festival che, come la precedente, dar  l’emozionante opportunit  alle band di esibirsi allo storico Up Stroke di Via Coroglio, da gennaio 2012 fino a primavera.

I requisiti richiesti per diventare rockstar per una notte, sono pochi ma essenziali essere professionisti in qualsiasi settore, eccetto quello musicale, ovviamente; essere animati da una vera passione e riconoscere almeno sette note musicali su uno strumento.
Tra gli interventi, quello di Vincenzo Ferrara, presidente della Fondazione Cannavaro Ferrara e promotore del progetto, sostenuto da Time For Rocking 2012, contro la dislessia infantile, fenomeno ancora poco noto, ma che colpisce circa un milione di bambini in et  scolare, con gravi ripercussioni sull’apprendimento e sulle capacit  di socializzazione.

Per gli appassionati di motori, non mancher  un’esposizione di cromate Harley Davidson, a sottolineare l’atmosfera rock e rtro della kermesse. La passione per la musica si unisce a quella per un vero e proprio stile di vita.

Medici, avvocati, notai napoletani, seri professionisti di giorno ma scatenati di notte. Insospettabili che rivelano una doppia anima, spinti semplicemente dalla sana e semplice passione per la musica. Spiega l’immobiliarista-chitarrista Brunello Canessa, uno degli organizzatori, citando Bill Evans «Quando suoni, scopri una parte di te che non sapevi che esistesse. Che sia la bossa, l’hard rock, il jazz o la più melodica canzone d’autore a spingere questi professionisti a mettersi in gioco, divertendosi, non ha alcuna importanza. Con Giuseppe Iervolino e Alessandro Canessa, abbiamo organizzato “Time For Rocking” per condividere l’amore per la musica ed esaltare il talento nascosto di chi ha seguto, nella professione, altre strade istituzionali’, senza mai tradire il primo amore».

In foto, una band di professionisti si esibisce nella scorsa edizione della kermesse