La danza, come anche altre espressioni artistiche, reca in s tante forme culturali che sono espressione dei tempi e dei luoghi nei quali essa si manifesta. Non a caso, la danza rappresenta visivamente il periodo storico nel quale è stata ideata, si accompagna alla musica con un legame assolutamente indissolubile e alla pittura per le scene che rappresenta, veri e propri quadri che esprimono e trasmettono sensazioni uniche e irripetibili. Il binomio danza matematica può sembrare bislacco e poco adatto, invece trova nella rappresentazione ideata dalla coreografa e direttrice della compagnia Borderline danza, Emma Cianchi, la sua più completa espressione. “Il Caos del Cinque” è il titolo del balletto che andr  in scena a Citt  della Scienza questa sera, 28 luglio, alle ore 21 (con replica, sempre alla stessa ora, domani e venerd). La produzione è affidata alla Fondazione Campania dei Festival in collaborazione con ArtGarage, con la Fondazione IDIS e con Borderline Danza. Le videocreazioni che accompagneranno lo spettatore in questo percorso tra matematica e danza sono del regista e montatore Gilles Dubrocca.

Oltre che un balletto “Il Caos del Cinque” rappresenta un vero e proprio progetto di ricerca che vuole approfondire il rapporto tra il corpo, massima espressione della danza, il tempo e lo spazio. Lo spettacolo sar  una contaminazione espressa con forme visive e composizioni sonore che sono state appositamente ideate per la rappresentazione. Il percorso scenico, entro il quale lo spettatore sar  immerso, si snoder  attraverso cinque spazi diversi: quattro stanze all’interno delle quali ci saranno delle video istallazioni che condurranno poi al palcoscenico. La rappresentazione sar  una stimolazione multisensoriale, più che una semplice rappresentazione artistica, un’esperienza davvero unica in cui la matematica, le scienze, la danza e la musica si fonderanno insieme per un risultato che ci incuriosisce davvero tanto. Ovviamente dopo le cinque stanze, che ospiteranno le rappresentazioni, i cinque sensi che affronteranno questa avventura, i cinque righi del pentagramma che accompagneranno i movimenti; cinque saranno i ballerini impegnati nella performance. Gabriel Beddoes, Marco delle Foglie, Sonia Di Gennaro, Michela Ricciardi, Antonello Tudisco: a questi è affidato il compito di realizzare l’ambizioso progetto, comunicando con la perfezione del corpo l’apparente caos dei numeri.

Nelle foto, due immagini dello spettacolo