Storia e filosofia, architettura e matematica, arte e enogastronomia. Ecco “La Napoli iitagorica a cena con gli scrittori”, evento promosso dal circolo culturale napoletano “Il Clubino” (Via Luca Giordano, 73) per presentare la ricerca dell’architetto Teresa Tauro (foto) sull’origine della nascita di Napoli.
La serata di giovedì 12 ottobre, dalle 21,  sarà dedicata a un antico quesito:  c’era un preciso disegno geometrico di matrice pitagorica 2500 anni orsono all’origine della nascita di Napoli?
Una domanda che  ha affascinato per lunghi secoli storici, filosofi, matematici e archeologici e che  oggi trova alimento nel  volume Alle origini dell’urbanistica di Napoli (Pandemos Editore), scritto da Tauro con il contributo scientifico di Fausto Longo, docente di archeologia e storia dell’arte greca e romana all’Università degli Studi di Salerno.
Affiancheranno l’autrice tre scrittori impegnati nel racconto della propria città: il giornalista Vittorio del Tufo che ha scritto “Trentaremi. Storie di Napoli magica” (Rogiosi Editore), il giornalista Marco Perillo che ha firmato “Misteri e segreti dei quartieri di Napoli” (Newton Compton Editori) e il fotografo Sergio Siano che ha raccolto le proprie immagini in  “Vicoli. Un viaggio napoletano” (Intra Moenia Editore).
Com’è buona tradizione del Clubino, ogni incontro è suggellato dalla degustazione di una specialità partenopea. E questa volta tocca alla genovese cucinata dalla chef Claudia D’Eustacchio.
Per saperne di più
www.facebook.com/conterob