Davvero imperdibile il quarto appuntamento di Strane coppie, la rassegna culturale ideata da Antonella Cilento nell’ambito del laboratorio di scrittura “La linea scritta” che lo scorso novembre ha festeggiato i primi vent’anni di attivit . Un lavoro faticoso che la scrittrice napoletana porta avanti con la passione e l’entusiasmo degli inizi, dando un contributo prezioso alla scena culturale napoletana.
E proprio due napoletani doc, il professor Aldo Masullo e il maestro De Simone, che con la loro arte hanno esportato all’estero l’immagine sana e vincente della citt , daranno vita a un piccolo teatro filosofico mettendo a confronto due grandi nomi del teatro del Novecento Georg Büchner e Annibale Ruccello, accomunati, oltre che dalla genialit , dalla prematura scomparsa.
” Siamo molto lieti di ospitare le due più grandi personalit  che oggi Napoli ospita e di cui dovrebbe essere orgogliosa”. Cos Antonella Cilento annuncia l’evento, che si terr  il 12 aprile alle ore 18,00 presso i locali dell’Institut Franais di Napoli in via Crispi 86. “La lingua del teatro”- questo il titolo dell’incontro – si prefigura come l’occasione ideale per rendere omaggio non solo al drammaturgo tedesco di cui quest’anno ricorre il bicentenario della nascita, ma anche a Aldo Masullo, che proprio venerd prossimo compir  90 anni. Il filosofo se la vedr  con il Maestro De Simone nella sfida “Woyzeck”- “Ferdinando”, drammi dal fascino senza tempo, capaci di sollecitare letture sempre nuove. Reading di Antonella Romano e Giancarlo Cosentino. Emozioni assicurate anche per i prossimi incontri.
La quarta coppia (gioved 18 aprile ore 18,00 – Instituto Cervantes, via Nazario Sauro 23) parla dell’uomo d’oggi, dell’Ulisse novecentescoBruno Arpaja torna a Napoli per narrare uno dei suoi più amati autori, il grandissimo argentino Julio Cort zar, “Il gioco del mondo”, e Raffaele Manica ci far  risentire la voce di un autore di straordinaria importanza come Paolo Volponi “Corporale”. Letture di Giorgia Palombi.

La quinta coppia (gioved 16 maggio ore 18,00 Goethe Institut nei locali dell’Instituto Cervantes, via Nazario Sauro 23) tratter  dell’autobiografia e delle sue versioni romanzate “La vita alle spalle” è infatti il titolo di quest’incontro dove si ardisce un parallelo fra la prima scrittrice italiana del Novecento, Sibilla Aleramo “Una vita”, e il grande poeta Rainer Maria Rilke, impegnato in una rara produzione in prosa “I quaderni di Malte Laurids Brigge”. A narrare i romanzi autobiografici due ospiti classiche di Strane Coppie, Anna Maria Carpi, poeta e narratrice, e Laura Bosio, romanziera e editor. Letture di Cristina Donadio.

Infine, l’ultimo incontro (gioved 30 maggio ore 18,00 Institut Franais di Napoli, via Crispi 86) tutto giallo dedicato a Georges Simenon e a Fruttero&Lucentini a raccontarci la magia inquietante de “I fantasmi del cappellaio” ci sar , in versione del tutto inedita e non teatrale, Enzo Moscato, grande estimatore di Simenon, mentre Domenico Scarpa racconter  la penna brillantissima e molto amata di Fruttero&Lucentini, di cui ha curato edizioni e vita critica negli ultimi anni. “La donna della domenica” è il romanzo in esame. Letture di Cristina Donadio.

Per tutti gli incontri di “Strane coppie” l’ingresso è gratuito.

Per saperne di più
www.lalineascritta.it

In foto, in alto, Masullo. In basso, da sinistra, De Simone, Ruccello e Büchner