Movimento Aperto, associazione culturale guidata da Ilia Tufano, ospita quattro fotografi esordienti, studenti dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, fucina in cui i nuovi talenti sono coltivati da validi maestri. In questo caso si tratta di Federica De Meo, Michela Fabrocino, Katia Siviglia, Danilo Veccia, che espongono le proprie fotografie in una mostra dal titolo Universi fotografici, curata da Marco Zagaria, docente di Fotografia come linguaggio artistico dell’accademia e maestro dei quattro giovani.

Spiega il curatore
«Questi fotografi cercano faticosamente di liberarsi dai legacci egotici dello sguardo soggettivo per praticare una fotografia senza soggetto, termine coniato dal filosofo Mario Costa, percorrendo una strada estetica gi  delle avanguardie storiche in cui è il rapporto fotografo/tecnica a generare le immagini e non le fantomatiche emanazioni del soggetto immortalato le loro immagini dimostrano come esista un universo fotografico ancora tutto da scoprire e come sia gratificante e liberatorio questo diverso rapporto dialogico con il dispositivo macchina fotografica».
Non c’è più, dunque un soggetto da valorizzare o interpretare, ma piuttosto un’impressione, una sensazione da tradurre visivamente, proprio come sulla tela di un pittore astratto. Il colore e la luce, diventano più importanti delle forme. L’emozione trasmessa, la fantasia suscitata prendono il posto del racconto fedele, tradizionalmente attribuito alla fotografia. La dialettica tra interpretazione artistica e riproduzione fotografica si confonde e lascia spazio ad una nuova visione, astratta, dello scatto.

«Gli artisti commenta Tufano esplorano le possibilit  ulteriori che la macchina fotografica offre,
talvolta partendo da un errore, con una modalit  che produce soggetti nuovi piuttosto che riprodurre elementi gi  esistenti».
Inaugurazione gioved 4 giugno ore 17, Movimento Aperto, via Duomo 290/c Napoli. Fino al 30 giugno.