Il Comune di Napoli fa prevenzione sanitaria ai suoi dipendenti. Il progetto è denominato Sensibilizzazione e Informazione alla prevenzione primaria e allo screening per cancro colorettale.
Il progetto, che vede accomunati Comune di Napoli e Istituto Nazionale Tumori Napoli Fondazione Pascale (IRCCS), prevede un’azione mirata di informazione e di sensibilizzazione al programma screening colorettale gi  in essere presso l’ASL NA 1 e rivolto ai cittadini over 50. L’assunto fondamentale sul quale poggia lo stesso è che una migliore prognosi si raggiunge grazie ad una diagnosi precoce. Lo screening consente, infatti, una diagnosi precoce e la prevenzione risulta essere la strategia per contenere i rischi connessi alle malattie tumorali.
I dipendenti interessati saranno invitati a sottoporsi al test per la ricerca del sangue occulto nelle feci (SOF) promosso dall’ASL Napoli 1 Centro nell’ambito delle proprie attivit  di prevenzione sanitaria. In seguito all’esito del SOF, i dipendenti che risulteranno a rischio significativo verranno contattati ed invitati a sottoporsi ad un esame di secondo livello, la colonscopia, presso il Pascale con regolare impegnativa del proprio medico di medicina generale.
L’attenzione a una corretta informazione andr  posta anche nei confronti dei dipendenti dell’ente di et  inferiore ai 50 anni, che presentano fattori di rischio eredo-familiari per cancro colorettale e che non sono previsti nelle azioni di prevenzione poste in essere dall’ASL Napoli 1 Centro. I fattori di rischio prevalenti sono di norma la presenza di uno o più familiari affetti da cancro colorettale e malattie infiammatorie croniche intestinali, come la Malattia di Crohn, Rettocolite Ulcerosa, etc.

A conclusione di questa fase, da realizzare con il coinvolgimento delle 10 Municipalit , il progetto prevede una fase finale di elaborazione e presentazione dei risultati nell’ambito di un evento sul tema della prevenzione oncologica,
da organizzare con un approccio inter-istituzionale e inter-disciplinare che prevede il coinvolgimento di diverse Istituzioni che si confrontano e si raccordano sugli interventi da mettere in campo.

Gli Assessorati al Welfare ed al Personale di palazzo san Giacomo con questo progetto intendono sollevare le coscienze intorno a un tema centrale e delicato quale quello della prevenzione sanitaria
e dell’accesso al sistema di offerta pubblica di servizi, attraverso una adeguata e mirata informazione.
Secondo gli assessori di de Magistris questa esperienza rappresenta una buona pratica di integrazione tra Istituzioni che perseguono medesime finalit  nel rispetto di specifiche competenze e ruoli.

Nella foto, una paziente che si sottopone a un controllo sanitario