Tra gli scenari più suggestivi della città, la galleria borbonica. Un capolavoro dell’ingegneria civile ai tempi del Regno, palcoscenico di tante manifestazioni partenopee. In  questi ambienti (foto) che in parte diventarono ricovero antiaereo durante la II guerra mondiale stasera ( sabato 17 marzo, dalle 19,30 alle 22,30) “Arte e moda prendono forma”.
Sarà la decima edizione dello happening ideato da Ludovico Lieto e organizzato da Visivo Comunicazione. Performance artistiche si mescoleranno con la moda, lungo il percorso di “via delle Memorie” del sito di via Morelli, gestito dall’associazione borbonica sotterranea di Gianluca Minin.
Una sposa contemporanea e attenta alle nuove tendenze uscita dall’atelier Nicola D’Errico si mostrerà al pubblico, sullo sfondo di installazioni artistiche futuristiche. Abiti avvolgenti, modelle come “tableaux vivant”, creazioni preziose come quelle di Mello Gioielli.
In programma anche una sorpresa per gli appassionati di motori: l’artista Weronique Art realizzerà in estemporanea un bodypainting multiplo, ispirato ai brand Alfa Romeo & Jeep, marchi di punta del Motor Village Napoli, partner dell’iniziativa.
Affiancherà l’evento, la collettiva d’arte Galactica curata da Valeria Viscione e arricchita da  performance artistiche.
Protagonisti: Bruia, Roberto Barberi, Nunzio Meo, Domenico Sepe, Gaetano Di Maiolo, Pietro Mingione, Stefania Sabatino, Viviana Di Leva, Sara Tonello, Mariella Ridda, Mario Cicalese, Mario Sepe, Gianpiero D’Alessandro, Grazia Famiglietti, Dario Bonifacio, ION, Petra Scognamiglio, Mauro Palumbo, Filomena Auzino, Vanna Veglia, Architettura Nuda di Francesco Scardaccione e fotografie di Mario Ferrara, Roberto Pierucci, Erica Settembre, Roberto Viccari.
Spazio anche all’arte del gusto con Alba catering, Vini Sorrentino, Olii Schinosa e la pasticceria Capriccio di Raffaele Capparelli che sorprenderanno gli spettatori, prendendoli per la gola.

Sabato 17 marzo 2018 – dalle 19.30 alle 22.30
Galleria Borbonica
Via D. Morelli c/o Garage Morelli, Napoli
Biglietti (10 euro) anche online su www.etes.it