Che Napoli sia una citt  di mare è un dato geograficamente ovvio, ma l’idea che questo mare racchiuda pezzi di storia e tradizioni millenarie non è sempre noto. Per fortuna c’è chi non lo ha dimenticato e, anzi, vuole trasmettere queste tradizioni e questi valori culturali alla popolazione e agli amanti della storia. Anello di congiunzione tra territorio e passato è sicuramente la musica d’arte. Questa è l’idea ispiratrice della rassegna musicale “Nuits d’t   Pausilippe” Festival internazionale di musica da camera ai teatri antichi della Villa Imperiale del Parco Archeologico del Pausilypon, che andr  in scena dal 7 luglio al 4 agosto, con la direzione artistica della soprana francese Franoise Vidonne.
La rassegna vede una intensa sinergia tra gli enti locali, la soprintendenza per i beni Archeologici di Napoli e Pompei e altre associazioni tra cui il Consulat Gnral de France, l’Institut Franais e il Goethe Institute di Napoli, l’ Instituto Cervantès e il Centre Jean Brard, Peepul. La rassegna nasce dall’idea di valorizzare uno dei siti archeologici più belli del mondo, attraverso emozioni musicali disegnate da giovani musicisti italiani ed europei, seguendo percorsi musicali poco noti. All’interno di questo scrigno di musica e storia vi sar  il coinvolgimento di grandi maestri di rilievo mondiale.
Aspetto inedito dell’iniziativa è l’orario. Tutti i concerti dureranno sessanta minuti e si terranno al tramonto, ore 18.30, senza l’utilizzo di illuminazione o sonorizzazione artificiale. Il pubblico, attraverso la mitica e monumentale grotta di Seiano – una galleria sotterranea, artificiale, scavata nella pietra tufacea della collina di Posillipo, che unisce via Coroglio alla Gaiola, passando per la baia di Trentaremi giunger  all’area dei teatri dove, accompagnati dalle luci naturali della baia, potr  apprezzare la naturale scenografia del sito. Il titolo della manifestazione si ispira a una raccolta di melodie che il compositore e operista Gaetano Donizetti pubblicò a Napoli.
Si comincia sabato 7 luglio con una serata dedicata ai piccoli ospiti dell’Ospedale Pausilypon rcital del maestro Aldo Ciccolini e della giovane pianista Paloma Kouider. Il 13 luglio sar  la volta del chitarrista Francesco Scelzo. Ancora pianoforte il 15 luglio con il pianista Ivan Donchev che si esibir  con musiche di Bach, Chopin, Poulenc. Il 17 luglio sar  la volta del quartetto d’archi Quator Zaide. Il 29 luglio la pianista Paloma Kouider eseguir  “La Pastorale” su musiche di Scarlatti, Soler, Beethoven, Debussy, Martucci. Il 30 luglio il Trio Karnine si esibir  con una serie di brani di Schuman, Alfano e Ravel, mentre il primo agosto il duo violoncello, violino Rodde Zaikai eseguir  musiche di Haendel, Mendelsshon e Schuman in un concerto dal titolo caratteristico “Nell’indaco mar tramonta il sol”.
Chiude il 4 agosto il rcital di Caludio Brizi al claviorgano.
In una estate calda e difficile forse la storia e la musica e le tradizioni di entrambe potranno farci ricordare un passato fulgido e sereno, di cui abbiamo perso memoria.

www.gaiola.org

In foto, la locandina dell’evento