A grande richiesta prosegue fino a domenica 1 agosto la decima edizione della rassegna Brividi d’estate 2010 ospitata nel Real orto botanico di Napoli. L’evento, aperto il 2 luglio e previsto fino al 29, si estende anche al prossimo weekend per accontentare il pubblico che ha partecipato con grande affluenza agli appuntamenti proposti. Da venerd 30 a domenica 1 agosto ancora spettacoli e musica dunque con la performance “Misteri e leggende napoletane”.

Dal Munaciello a Colapesce, dalle Streghe di Vico Pensiero a Re Nasone: la tradizione rivive attraverso l’interpretazione di Nico Ciliberti, Elisabetta D’Acunzo e Peppe Papa.

I napoletani riscoprono il piacere del teatro all’aperto e esplorano volentieri luoghi inediti e dimenticati d’inverno. Tra le piante rare e i fiori tropicali va in scena la citt  con le sue fantastiche storie, tramandate nei secoli dalle sole voci dei suoi abitanti. E se d’inverno il giardino ottocentesco è dimenticato dai napoletani, grazie a questa iniziativa in molti scoprono la bellezza delle serre storiche e del vivere nel verde, cos difficile in questa citt .

L’iniziativa è figlia de Il pozzo e il pendolo che d’inverno affida al suo teatro del centro storico il compito di ospitare storie e serate del mistero e d’estate porta il racconto, anche quest’anno, all’orto botanico.
La rassegna si conferma appuntamento di qualit  del cartellone teatrale cittadino, tra gli autori proposti quest’anno ci sono stati anche Pennac, Marquez, Soriano e Baricco.
Non è un caso se la chiusura è dedicata alla tradizione napoletana, Il Pozzo e il pendolo ha infatti tra i suoi obiettivi anche quello di valorizzare le mille storie di Napoli e la sua tradizione, con un pizzico di modernit  nella messa in scena.

Nelle immagini gli attori Nico Ciliberti e Elisabetta D’acunzo