L’arte contemporanea  a Napoli scoppia di salute. Nella pentola di un magma  bollentissimo emergono tante iniziative, tra queste “Paratissima Napoli 2017”. Che inonderà il centro storico, da venerdì, festa della  Repubblica, a domenica 4 giugno. Oltre 70 artisti coinvolti, tra 24 diverse location, caffè, negozi, ristoranti…
Da Piazza Museo lungo la Galleria Principe di Napoli e via Broggia, passando per via Bellini, vico Spadaro e via Conte di Ruvo, via Costantinopoli, fino piazza Bellini. Una festa della creatività dove non poteva  mancare il contributo dei docenti dell’ Accademia che  terranno laboratori di scultura (Christian Leperino) e di live painting (Rino Squillante) al Museo  archeologico di Napoli. Un’iniziativa coordinata da servizio educatvo del Mann.
Un calendario pieno di appuntamenti che rientra nella manifestazione “giugno dei giovani”.  Il tutto autofinanziato e nato da una collaborazione con il Comune di Napoli, l’Associazione culturale napoletana ArteinMovimento e la torinese Ylda, in sinergia  oltre che  con alcune istituzioni, come  Archeologico e Accademia, anche  le associazioni culturali ViviQuartiere, Evidenti e Napulitanata e tanti altri che ancora  si stanno aggregando all’operazione.
Le mostre saranno aperte dalle 10 alle 20. Da non perdere quella dedicata agli abiti della canzone napoletana di Assia Climaco e Teresa D’Alessio con Pasquale Cirillo, a cura dell’Associazione Napulitanata  (porticato p.zza Museo 10). Occhio anche agli aperitvi  come  quello biologicoo in via Bellini 3.
Ce n’è per ogni performer:
dalla fotografia alla musica, dalla scultura al teatro, senza contare video proiezioni, poesia, design, uno spazio per la libera espressione dei bambini.  Un muro d’arte per ridare nuova linfa alla bellissima Partenope.
In foto, la creatività dei  giovani nella Galleria Principe di  Napoli (ph. di Antonio De Paolis)
Per saperne di più
www.paratissima.it