L’importanza del rapporto che l’uomo ha con la relativit  dello spazio e del tempo. proprio questo l’input che i due artisti, Marco Abbamondi e Stefano Ciannella, si danno concependo la mostra intitolata “Last finds / reinforced and random thoughts in Pausilypon”. L’evento, curato da Sabina Albano e con il coordinamento tecnico-scientifico di Marco De Gemmis, è stato presentato stamattina nella suggestiva quanto unica location del Parco Archeologico del Pausilypon, a Napoli. L’intero progetto è stato elaborato e prodotto nel laboratorio sperimentale “L’Espressione della Maiolica” di Positano sotto la supervisione e la consulenza tecnica di Marco Salerno, autore di un’approfondita ricerca sulle possibilit  di applicazione della terra cotta.
“Last finds” è un esperimento sicuramente fuori da ogni schema, che rientra tra le proposte del Servizio Educativo della Soprintendenza per i Beni Archeologici di Napoli che da tempo ha avviato il dialogo tra antico e contemporaneo e che, composto a quattro mani, comprende quattro diverse postazioni di scavo in cui l’astante sar  gradualmente condotto. Gli autori, Marco Abbamondi e Stefano Ciannella, hanno simulato il ritrovamento di alcuni scavi archeologici, distribuendo nei quattro diversi punti alcuni falsi del contemporaneo, al fine di alimentare, conseguentemente, un inevitabile dibattito sul tempo e sulle ragioni scientifiche e storiche sottese alla tradizione dei contenuti attraverso la storia della conservazione. Trasformando l’opera d’arte in reperto mettono quindi in scena una vera e propria indagine, potremmo dire una sorta di dialettica tra ricerca e scoperta, nucleo fondamentale della poetica del progetto.

L’uomo si è sempre interrogato sul lato effimero dello spazio e la conseguente relativit  del tempo,
dunque è quasi divertente notare quanto sia semplice “depistarlo” di fronte un progetto di questo spessore.

L’evento la mostra intitolata “LAST FINDS / reinforced and random thoughts in Pausilypon” firmata Marco Abbamondi e Stefano Ciannella è allestita al Parco Archeologico del Pausilypon, discesa Coroglio 36, Napoli. Dal marted al venerd è possibile svolgere visite guidate a cura del CSI Gaiola Onlus alle ore 12, il sabato alle ore 10 e 12, e la domenica alle ore 10, 11 e 12 con prenotazione obbligatoria al numero 0812403235.
Per saperne di più
www.be-concrete.com

In foto, la locandina dell’evento e uno dei finti scavi.