Ha il sapore di una rivoluzione culturale il programma annunciato oggi da Massimo Brai nella Sala degli Angeli dell’Universit  Suor Orsola Benincasa di Napoli. Durante l’incontro della rassegna il sabato delle idee sul tema “La cultura come risorsa turismo e beni culturali”.

Alla sua quarta visita in Campania da ministro (in soli due mesi), che in questa occasione ha aperto la mostra "I tesori di Suor Orsola”, ha sottolineato la necessit  di “passare dal paradigma del turismo come consumo’ a quella del turismo come esperienza’, o anche come viaggio’, intendendo questo termine non necessariamente in senso letterale, bens come metafora di quell’attitudine interiore alla conoscenza e alla scoperta che ha segnato il cammino dell’uomo sin dall’antichit “. Lungo tre grandi direttrici di intervento molteplicit  dell’offerta culturale, recupero della dimensione storica e nuove tecnologie per una fruizione interattiva dei beni culturali.
A dare il via alla discussione Lucio d’Alessandro, rettore dell’Universit  Suor Orsola Benincasa di Napoli,Marco Salvatore, professore di Diagnostica per immagini all’Universit  degli Studi di Napoli “Federico II” e Francesco De Sanctis, presidente del Consiglio Superiore per i Beni Culturali e Paesaggistici. Relatori Alessandro Laterza, presidente della Commissione Cultura di Confindustria e Giuseppe Galasso, professore emerito di Storia medievale e moderna all’Universit  Federico II di Napoli ed ex sottosegretario al Ministero dei Beni Culturali e Ambientali.
Il sabato delle idee d  appuntamento sabato 29 giugno a Castel Capuano dove si parler  con il ministro Cancellieri di “Mafie ed Economia”.

Nella foto, il ministro Brai con il rettore Lucio d’Alessandro (a destra)