La carta stampata sposa il web. Testimone di nozze "Partenope, ieri, Oggi e Domani". la nuova testata (trimestrale) che si immerge anche nell’oceano di Internet. Un periodico cartaceo (stampato in digitale) e un portale per il progetto voluto dall’imprenditrice Donatella Rizzo (ex assessore al Comune di Napoli nella giunta Iervolino) e dal giornalista Filiberto Passananti ( con una lunga esperienza alle spalle tra quotidiani e riviste) uniti dall’amore per la propria citt . Con un’idea trasmettere ai giovani conoscenza su storia, cultura e arte di una citt  millenaria, offuscata da un passato prossimo maleodorante di rifiuti e da un presente incerto, impantanato nella precariet  e nel pressapochismo delle istituzioni. Un modo per riscoprire la nostra ricchezza e instillare nelle nuove generazioni l’orgoglio dell’appartenenza.

L’iniziativa è stata presentata stamattina, alla camera di commercio di Napoli, con il presidente Maurizio Maddaloni che ha sottolineato come la cultura possa diventare impresa, creando occupazione e valorizzando i nostri talenti.
Una piazza virtuale continuamente aggiornata e un magazine che, gi  in partenza, comincia a sfogliare il patrimonio partenopeo, prendendo spunto dall’identit  su cui riflette l’editore Pietro Golia (tra gli autori che hanno collaborato al primo numero) solo avendo coscienza di che cosa siamo stati, possiamo risalire la china e guardare in avanti, sorretti da un capitale, la certezza di un dna unico al mondo, intriso di creativit  ma anche di una straordinaria e “paziente” resistenza.
La Partenope era anche il nome di un settimanale nato all’indomani dell’unificazione italiana. Uno sguardo editoriale al passato per rilanciarsi nei giorni che verranno. Fieri di essere nati all’ombra del Vesuvio.

Per saperne di più
www.partenope.org

In foto, la copertina del periodico