Titolo unico e romanzo doppio per la prima pubblicazione di Pasquale Ferro in Russia. Mercoled 17 marzo (ore 18) al teatro d’innovazione Gogol di Mosca l’autore presenter  Gli odori dei miei ricordi (Kvir, 2010 traduzione a cura di Svetlana G.). La casa editrice moscovita ha scelto di unire i due romanzi che l’autore napoletano ha pubblicato in Italia Gli odori dei miei ricordi (Atman, 2000) e La luna esiste? (Luciano Editore, 2009) in unico lavoro per presentare ai suoi lettori un profilo completo dello scrittore Pasquale Ferro carico di tensione per questo suo debutto. «Le mie sono storie di vita vissuta collocabili in qualsiasi posto del mondo dove c’è violenza, delinquenza ed emarginazione. I lettori russi sono molto esigenti e alla ricerca di storie appassionanti e non banali, requisiti fondamentali di tutti i miei libri, quindi non resta che incrociare le dita».

Un viaggio tra pedofilia, disperazione, vita di strada e speranza d’amore. A puntare sull’autore è la Mikro Capital S.A.R.L, un fondo d’investimento operante in Italia e in Russia, presieduto da Vincenzo Trani, premiato il 30 giugno scorso tra i "napoletani eccellenti nel mondo" al teatro San Carlo. La Mikro Capital ha messo a disposizione risorse e contatti, fino a permettere l’incontro con la casa editrice Kvir.

Durante la presentazione momenti di recitazione dello stesso autore e proiezioni di video musicali: La luna esiste, Canzone Appassiunata (foto e voce di Miriam Lattanzio), Caruso di Lucio Dalla e O’ sole mio di Enrico Caruso. Le musiche saranno accompagnate dalle coreografie di Sergio Ariota per i due ballerini Anastasia e Andreix La Pin. Lo stesso Ariota vestir  i panni di Pulcinella per una performance personale. Seguir  un rinfresco per tutti i partecipanti.

In alto, Pasquale Ferro. In basso, da sinistra, la copertina russa del libro e il teatro Gogol