Ibridi Fogli (recenti acquisizioni). E’ la mostra curata da Antonio Baglivo e Vito Pinto, dal 7 al 29 giugno a Palazzo Pinto, nelle sale della Pinacoteca provinciale di Salerno. La rassegna nasce dal desiderio di valorizzare e divulgare il patrimonio di Libri-opera custoditi nell’archivio Libroteca per stimolare una riflessione sul concetto di libro come strumento della comunicazione artistica medium flessibile, soggetto e oggetto di infinite sperimentazioni, manipolazioni e stravolgimenti.

Un’idea di libro che ha trovato terreno fertile nella creativit  degli artisti, contagiando in maniera diffusa ogni ambito e ogni tendenza dell’arte contemporanea.
Un fenomeno che ha attivato l’attenzione di gallerie, musei e biblioteche e creato fondi per la formazione di
archivi specializzati sia pubblici che privati. In mostra le opere di circa 120 autori, italiani e stranieri, con una
ricca selezione di libri-opera, che comprende sia copie uniche che libri a stampa, plaquettes, libri oggetto,
edizioni in tiratura limitata ecc.
Alla sezione recenti acquisizioni sar  affiancata una sintetica ma significativa raccolta di materiali originali, prodotti perlopiù tra gli anni sessanta e settanta, espressione della vivacit  e
della creativit  di quei movimenti che riscrissero e rigenerarono la poesia in Italia da Eugenio Miccini a Tommaso Binga.
Tra i lavori proposti, Liber- libro di Ilia Tufano che ha come tema il libro stesso, con etimologie più o meno fantasiose sulla parola libro da Liber (ovvero Bacco, dio del vino) a Libritina (dea del funerale)
Questa mostra, scrive Baglivo, nel testo critico, «a scanso di equivoci, non si propone alcuna missione pedagogica e non vuole indicare modelli, n percorsi di ricerca preferenziali a cui riferirsi. Cos come non aspira a suggerire argomenti, n a dettare un definitivo assunto teorico del fenomeno, tantomeno fornire dati certi per ipotizzarne una cronologia. I libri qui esposti rappresentano solo se stessi, singoli oggetti facenti parte di una raccolta eterogenea, cresciuta nel tempo e frutto di acquisizioni o di donazioni spontanee. Libri e non libri, gran parte dei quali ancora provvisori, in cerca di una collocazione, portatori delle proprie specificit  e dei propri valori ma anche dei propri limiti e delle proprie contraddizioni».

Gli autori in esposizione
Augusto Ambrosone, Fernando Andolcetti, Salvatore Anelli, Enzo Angiuoni, Davide Argnani, Antonio
Baglivo, Calogero Barba, Vittore Baroni, Romeo Basso, Giuliana Bellini, Lancillotto Bellini, Luisa
Bergamini, Carla Bertola, Anna Bertoldo, Gaetano Bevilacqua, Giovanni Bonanno, Cosimo Budetta,
Rosaspina B. Canosburi, Giovanni Canton, Enrica Capone, Lamberto Caravita, Beatriz Cardenas, Ludovico
Carrino, Francesca Cataldi, Carlo Catuogno, Gianfranco Cavaliere, Lorenzo Cleffi, Ignazio Collina, Augusto
Concato, Bruno Conte, Angelo D’amato, Olga Danelone, Matteo De Chiara, Antonio De Marchi Gherini,
Giulio De Mitri, Albina Dealessi, Alfio Di Bella, Giuseppe Di Lorenzo, M aria TeresaDi Nardo, Antonio Di
Rosa, Marcello Diotallevi, Gillo Dorfles, Giuseppe Facchinello, Gaetano Falcone, Vito Falcone, Pietro
Falivena, Mariapia Fanna Roncoroni, Vittorio Fava, Fernanda Fedi, Bartolomè Ferrando, Rosalia Ferreri,
Gio Ferri, Edoardo Ferrigno, Nello Ferrigno, Alfonso Filieri, Franco Flaccavento, Kiki Franceschi, Mario
Francese, Nicola Frangione, Gilio Frigerio, Remo Giatti, Loredana Gigliotti, Gino Gini, Gianni Grattacaso,
Elisabetta Gut, Edoardo Iaccheo, Iginio Iurilli, Antonio Izzo, Rudolf Keimel, Generoso La Sala, Pino
Latronico, Angelo Lazzano, Salvatore Lembo, Alfonso Lentini, Silvia Lepore, Osvaldo Liguori, Oronzo
Liuzzi, Franco Loi, Nadia Lolletti, Andrea Longega, Carmine Lubrano, Mario Lunetta, Ruggero Maggi,
Anna Magistro, Alfonso Malinconico, Antonella Mammarella, Tea Marciano, Lucia Marcucci, Francesca
Matteoni, Rosario Mazzeo, Silvio Micciariello, Mauro Molinari, Jacopo Naddeo, Marcello Napoli, Gerardo
Nigro, Angelo Noce, Luigi Paglia, Concetta Palmitesta, Adriano Paolelli, Gaetano Paraggio, Mario
Patronelli, Giancarlo Pavanello, Aulo Pedicini, Sandro Pellarin, Salvatore Pepe, Giordano Perelli, Pio
Peruzzini, Marisa Pezzoli, Antonio Picardi, Lamberto Pignotti, Tarcisio Pingitore, Paola Pinna, Vito Pinto,
Natale Platania, Teresa Pollidori, Nadia Presotto, Antonella Prota Giurleo, Antonio Pujia Veneziano,
Alfonso Raiola, Alfredo Raiola, Marco Raiola, S. Flavio Raiola, Mario Ranieri, Anna Chiara Rella,
Giuseppina Riggi, Gianni Rossi, Renato Sclaunich, Franco Sortini, Rosa Spina, Renata & Giovanni Strada,
Cristina Tafuri, Nello Teodori, Ernesto Terlizzi, Roberto Testori, Elisa Traverso, Ilia Tufano, Marco
Vecchio, Sergio Vecchio, Alberto Vitacchio, Rita Vitali Rosati.

www.ibridifogli.altervista.org