Da un lungo lavoro di ricerca e passione per la musica come per la propria terra nasce “Napoli era ora”, l’album di Diana Ronca e Claudio De Bartolomeis. Coppia nella vita e nel lavoro, il duo di musicisti mette a punto un progetto discografico volto alla diffusione del repertorio classico napoletano, dal 700 i giorni nostri, prevedendo la collaborazione di alcuni tra i più importanti musicisti campani. Tra gli altri, si appassionano al progetto Joe Amoruso, Aldo Vigorito, Tony Esposito.
«Un raffinato scavare a mani accordate nel bagaglio storico e culturale della musica napoletana, con arrangiamenti fedeli ai tempi, di ieri e di oggi; quest’album vuole essere un modo di riconnettere la citt  al suo autentico valore mai tramontato». Le cover sono accompagnate dall’ inedito “Era ajere”, scritto e musicato da Claudio e Diana (foto), che leggero e moderno si incastona tra preziosi diamanti. "Napoli era ora" è anche uno spettacolo, corredato da video di grandi artisti campani De Filippo,Troisi,Totò,Magnani etc.
Un progetto interessante, per il quale il consenso ha superato le aspettative, si intitola "Qual è la Terra del tuo cuore?”. Dedicato al nostro territorio e al periodo buio che sta attraversando laTerra dei fuochi, il duo ha pensato di invitare il popolo dei social network a fotografarsi con la mano sul cuore, in difesa di una Terra. Il risultato è stato di una grande partecipazione e con una infinit  di cause e temi da cui si è preso spunto l’omofobia, il razzismo, la terra dei fuochi, l’abbandono degli animali, l’abusivismo edilizio, la cementificazione ecc.
Tutte le partecipazioni sono state di grande pregio ma qualcuna ha lasciato il segno Fabrizio Macchi, campione paraolimpico, dopo 17 interventi, all’et  di 17 anni ha deciso di farsi amputare la gamba ed è diventato campione in più discipline sportive, risorgendo a nuova vita e fotografatosi proprio in difesa della vita e contro ogni discriminazione per le disabilit ; Fabio Merlino, figlio del sottotenente Filippo, ucciso nella strage di Nassiriya si è fotografato con un ritratto del pap  alle spalle e la bandiera italiana; Antonella Delprino, giornalista Rai si è fotografata ai funerali di Nelson Mandela contro ogni forma di razzismo.
La coppia salernitana, riunita nella “posteggia napoletana”, lo scorso 19 maggio ha inaugurato "Unici nel ricordo-Pino Daniele", nel cortile monumentale del Convento di San Domenico Maggiore, per omaggiare il grande artista che tanto ha dato, in termini di emozione, alla sua citt . Claudio e Diana hanno per l’occasione presentato il video clip "Terra mia", estratto dall’album "Napoli era Ora", con la voce di Diana Ronca, il pianoforte di Joe Amoruso.
Il trailer ha fatto il giro del web, promuovendo un progetto sulle tutele identitarie e ambientali delle proprie radici. Progetto al quale hanno aderito tanti testimonial da tutti il mondo, divenuto presto un grido iconografico di fra i popoli. Con un accompagnamento musicale d’eccezione le note del nostro caro, indimenticabile Pino Daniele.

Per saperne di più
info@claudioediana.it

Clicca il video