Hanno incantato il pubblico del San Carlo gli artisti del Teatro Mariinskij di San Pietroburgo con un’interpretazione magistrale del balletto più amato di sempre, “Il Lago dei cigni” di Ptr Il’iĉ Ĉajkovskij nell’adattamento delle coreografie di Marius Petipa e Lev Ivanov. Un capolavoro che tocca l’apice della drammaticit  nel famoso “pas de deux” del secondo atto, quando Odile, figlia del perfido mago Rothbart, convince il principe Siegfried di essere Odette, la fanciulla-cigno cui ha giurato eterno amore e fedelt . Lo spettacolo ha anche dato il via alla decima edizione di “Autunno Danza” che si svolger  fino all’8 novembre.
Quest’anno il Festival sar  dedicato a Carla Fracci che alla fine degli anni ottanta diresse il corpo di ballo del San Carlo e che oggi, a 77 anni, è ancora una figura cardine della scena internazionale. Il suo spettacolo “Vita di Maria”, ispirato alle poesie di Rainer Maria Rilke, musicate da Paul Hindemith, andr  in scena il 2 e il 3 novembre con la regia di Beppe Menegatti.
Altro appuntamento da non perdere, la prima della stagione sinfonica, sabato 28 settembre alle 20,30 ( replica domenica 29 alle ore 18) con il concerto “Per Gesualdo da Venosa” che sar  diretto da Gabriele Ferro. L’evento è legato a una doppia ricorrenza i 400 anni dalla morte del celebre madrigalista che uccise la moglie Maria d’Avalos e il suo amante Fabrizio Carafa, e il 70 anniversario delle Quattro Giornate in programma dal 27 al 30 settembre.
Per le celebrazioni è atteso in citt  il presidente Giorgio Napolitano, che parteciper  alla serata inaugurale. In scaletta, il Monumentum pro Gesualdo di Igor Stravinskij cui seguir  Florilegium, uno studio sull’autore commissionato dal Lirico ai due compositori Lucia Ronchetti e Raffaele Grimaldi. Gran finale con Pulcinella, omaggio di Stravinskij all’altro grande musicista napoletano Giovanni Battista Pergolesi.

I CARMINA BURANA A SAN PIETROBURGO
Dopo il grande successo della tourne in Oman, di orchestra e coro, mercoled 25 settembre ore 20 (in replica gioved 26 alla stessa ora) sar  il corpo di ballo del San Carlo a essere impegnato in una nuova trasferta all’estero. Nuova tappa, il Mariinsky di San Pietroburgo uno dei più prestigiosi teatri al mondo.
In scena i Carmina Burana di Carl Orff firmati da Shen Wei, spettacolo commissionato dal Teatro di San Carlo e andato in scena al Lirico di Napoli lo scorso luglio. Sul podio a dirigere orchestra e coro del Mariinsky, lo spagnolo Jordi Bern cer.

Tra un mese, un’altra tourne Orchestra e coro partiranno per San Francisco, dove, diretti da Nicola Luisotti e con la Royal Opera House, eseguiranno la Messa da Requiem di Giuseppe Verdi.

In foto, un momento del balletto"Il Lago dei cigni"