Se ne cominciò a parlare anni fa e finalmente anche Napoli, che non annovera in loco significative fabbriche di balocchi, ha adesso un Museo del giocattolo.
Lo ospita l’universit  Suor Orsola Benincasa al secondo piano, quello delle mostre. Uno spazio espositivo nato per accogliere grandi e piccoli e mantenere vivo, in un continuo cross-over, il contatto con il mondo della fantasia e del sogno che scompone e ricompone la realt , adattandola ai desideri e ai bisogni di ciascuna et . Se il gioco e lo svago sono una sorta di esplorazione del s e dell’altro, “l’oggetto giocattolo” è lo strumento per l’ingresso nell’et  adulta e per tornare bambini.
Non può accadere diversamente in questa stanza delle meraviglie, con più di 850 pezzi, da quelli tradizionali ai giochi elettronici, tutti provenienti dalla ricca collezione di Vincenzo Capuano, docente del Suor Orsola.
Teatrini, giochi da tavolo, giocattoli di latta, di legno, militari, pupazzi e personaggi Disney si accompagnano a antichi e rari Pinocchi, e a simboli della storia e del costume come Pulcinella, Fortunello, Charlot, il Signor Bonaventura, Totò. Immancabili le bambole, dalle dame in porcellana e biscuit dell’Ottocento, passando per i modelli, in stoffa, della Lenci, fino alla fashion doll per antonomasia, la mitica Barbie, compagna di giochi per generazioni di bambine.
LA BAMBOLA DI SILVIA CROCE
Fiore all’occhiello di questa area di toy art la bambola – fresca di restauro- comprata da Benedetto Croce in Germania per la figlia Silvia, che fino alla sua recente scomparsa ha contribuito a che Napoli avesse un museo del giocattolo.
Una realizzazione che ha anche il valore di testimonianza.
IN MEMORIA DI ERNEST LOSS
Il museo, infatti, è dedicato alla memoria di Ernest Loss, il bambino zingaro internato dai nazisti nel braccio della morte di un ospedale psichiatrico e tra le vittime della campagna di eugenetica. Simbolo di un infanzia negata a tutt’oggi in tante parti del mondo ove i bambini imbracciano un fucile invece di abbracciare un giocattolo.

Info

Il museo del giocattolo di Napoli
Ingresso da Via Suor Orsola 10, Napoli

Per saperne di più
Tel. 081-2522353
www.museodelgiocattolodinapoli.it
museodelgiocattolo@unisob.na.it
Il Museo è aperto esclusivamente
ogni venerd ore 9.00-17.00

Musei del giocattolo si trovano in Italia e in Europa a Milano, Torino, Zagarolo, Parigi (Poissy), Monaco di Baviera (nella torre del vecchio municipio), Salisburgo, Praga, Bruxelles, Norimberga

In foto, due angoli del museo del giocattolo di Napoli

Nelle foto, due angoli del museo del giocattolo di Napoli