Quattro autori per lo spazio artistico Artic49 di Sferza&Simonetti in via Martucci 49 a Chiaia (Napoli, tel. 3391533719) dove si espande la materia con le sue mutazioni, attraverso la memoria, la storia, la ricerca e l’ innovazione. Vernissage venerd 4 dicembre alle 19 per la mostra “Gioielli d’artista”. Protagonisti, Eduardo Ferrigno, Annibale Oste, Vincenzo Oste, Giuseppe Pirozzi, partenopei noti a livello nazionale e internazionale, da sempre apprezzati, impegnati nel loro percorso a dimostrare anche come un accessorio possa trasformarsi in una scultura da indossare.
Ecco i quattro moschettieri dell’arte. Giuseppe Pirozzi che ha formato generazioni di studenti all’Accademia di Belle arti di Napoli come titolare di plastica ornamentale. La sua è una personalit  forte nel panorama della scultura italiana con opere esposte in numerose mostre personali e in importanti rassegne in Italia e all’estero, che hanno richiamato l’attenzione dei maggiori critici d’arte, da Luigi Carluccio a Enrico Crispolti, da Luciano Caramel a Massimo Bignardi.
Edoardo Ferrigno, istintivamente minimalista e rigorosamente geometrico. Capace di coniugare i valori plastici e dicromatici come sintesi tra storia, attualit  e lirismo.
Artista poliedrico, Annibale Oste, artigiano, designer, sperimentatore. Nel suo universo, il rapporto con il disegno industriale prende forma l doe, il bisogno di avvicinarsi alle persone attraverso una scultura capace di moltiplicarsi, si antepone alla scelta di un’opera aulica, unica e monumentale.
Nei gioielli di Vincenzo Oste la poesia che vi si espande scaturisce da emozioni vissute nella ricerca di una contaminazione con la natura e i suoi elementi la luce, il vento, l’acqua. Un appuntamento da non perdere.

Nella foto, la locandina dell’evento