Da Raffaele Cantone a Nicola Gratteri, da Franco Roberti a Federico Cafiero De Raho. Dal 16 al 19 marzo a Napoli parte la seconda edizione dei “Dialoghi sulle Mafie”, ci saranno praticamente i più autorevoli magistrati impegnati da anni nell’azione di contrasto alle mafie.
Un’iniziativa ideata e organizzata dal Centro di Ricerca Res Incorrupta dell’Universit  Suor Orsola Benincasa e dall’assessorato alla cultura del Comune di Napoli per «creare nuovi spazi di discussione – come sottolinea il rettore Lucio D’Alessandro- aperti alla citt  in cui l’Universit  possa stimolare una discussione più scientifica sull’intera fenomenologia del sistema mafioso, grazie ai risultati di numerosi percorsi di studio e di ricerca che il Suor Orsola porta avanti ormai da anni, anche in maniera comparativa, con la consapevolezza che soltanto la conoscenza e l’effettiva presa di coscienza del fenomeno mafioso da parte della societ , e innanzitutto dei suoi giovani, può essere il vero strumento di contrasto a quella che deve essere innanzitutto una battaglia di approccio educativo alla cultura della legalit ».
La seconda edizione dei “Dialoghi sulle Mafie”, dedicata al tema “Mafie italiane e Mondo", sar  un momento di confronto a livello globale, grazie alla presenza a Napoli di autorevoli studiosi internazionali della fenomenologia mafiosa, dalla giornalista messicana Daniela Rea Gomez a Louise Shelley, direttore del Terrorism, Transnational Crime and Corruption Center della George Mason University in Virginia, dalla regista franceseAnne Veron allo storico del diritto Jacques de Saint Victor.

Da mercoled a venerd due incontri pomeridiani al giorno (alle 16.30 e alle 18) e poi la chiusura sabato mattina a partire dalle 9.30 con l’intervento del Ministro della Giustizia, Andrea Orlando
che nella sessione conclusiva (ore 11) dialogher  con il presidente dell’Anac, Raffaele Cantone e con il procuratore capo di Roma, Giuseppe Pignatone sul tema quanto mai attuale di “Mafie e colletti bianchi”.
Si parler , nelle altre sessioni, anche di camorra napoletana, mafie al femminile, fenomenologia mafiosa in Messico, pene per i minori, rapporto tra mafie e terrorismo islamico e proibizionismo sulle droghe.

Per il programma dettagliato
www.unisob.na.it/eventi

Nella foto, Marlon Brando nel film "Il padrino"