Enzo Moscato, Antonio Casagrande, Benedetto Casillo e Cristina Donadio alla guida di un cast che il 28 e 29 settembre (con repliche dal 1 al 13 ottobre) ricorder  le “Quattro Giornate di Napoli”. “Napoli 43” non è tuttavia un semplice omaggio come racconta Enzo Moscato, ideatore e regista della pièce teatrale e neanche una ricostruzione di quelle che furono le quattro giornate di resistenza napoletana.
Il “Teatro Nuovo” sar  per l’occasione, infatti, scenario di un disagio. Una vera e propria Odissea partenopea alla ricerca di una memoria che sembra ormai perduta, grazie alle immagini sceniche curate da Mimmo Paladino.
“Lo spettacolo è un lavoro su frammenti continua il regista si lavora su scampoli, ritagli, lembi esigui di qualcosa che una volta è stato intero. Un umile lavoro da risanatore, se possibile, di ciò che ora è lacerato, rovinato, irrimediabile, nella sua interezza e integrit , che un tempo, certo, ha avuto”.
Le 100 ore dell’ottobre napoletano del 1943 saranno omaggiate in 100 minuti dalla compagnia di Moscato che guider  gli spettatori nei meandri di un disagio, tuttavia vetrina e trampolino di lancio per il 2014, come rivela l’assessore alla cultura Nino Daniele, il Teatro Nuovo ha in programma delle sinergie in grado “di trasformare l’indignazione in coraggio”. Ecco perch verranno coinvolte le scuole, con reading nei teatri napoletani (il primo al Mercadante), e probabilmente al Pan con la Mhari che fu di Giancarlo Siani (in esposizione da venerd 27 settembre).
Ma “Napoli 43” è anche lo spettacolo di apertura di una stagione teatrale ricca di appuntamenti. Su tutti, il ritorno di Mariano Rigillo con “Ferito a morte, Preludio” di Raffaele La Capria. Tra i nomi che offre il cartellone troviamo anche Marco Paolini, Stefano Accorsi, Maria Paiato, Tony Laudadio e, in un omaggio a Eduardo De Filippo, Benedetto Casillo con “Sik Sik, l’artefice magico”.
L’appuntamento è per il 28 settembre con “Napoli 43” , scenario evento per il 70esimo “D.Day” napoletano che, come sottolinea più volte Enzo Moscato “non sar  come assistere al bellissimo film sulle quattro giornate del ’62 di Nanni Loy. Questo spettacolo nasce dalla consapevolezza della propria povert “.

Per saperne di più
info e prenotazioni botteghino@teatronuovonapoli.it, 081/4976267
www.teatronuovonapoli.it

Nelle foto, Enzo Moscato con Nino Daniele e la locandina dell’evento

STAGIONE SINFONICA AL SAN CARLO SALTA LA PRIMA

Salta la prima al san Carlo con ospite d’eccezione, il presidente Napolitano. La Sovrintendente del Teatro di San Carlo ha stabilito l’annullamento del concerto inaugurale della Stagione sinfonica 13/14 fissato per sabato 28 settembre 2013 e della replica del giorno 29, a causa della decisione dell’ Assemblea del lavoratori di protrarre lo stato di agitazione e l’assemblea permanente per protestare contro il decreto legge “Valore Cultura”.
Per il 1 ottobre è stato convocato un CDA monotematico al fine di approfondire i contenuti del decreto e convocato le organizzazioni sindacali nella stessa giornata al termine del consiglio.
“Nessuna decisione è stata presa in merito al decreto legge ha dichiarato la sovrintendente Rosanna Purchia -, n dal CDA, n dalla sottoscritta. Decreto peraltro non ancora convertito e di cui non si conosce ancora il testo definitivo. Ciò che auspico, e lo dico con forza, è di trovare insieme al CDA, alle OO.SS e alla R.S.U. un percorso condiviso che non penalizzi i lavoratori. Sento , inoltre, di scusarmi a nome della Fondazione per il disagio arrecato al nostro amato pubblico che ci ha sempre sostenuto”.
(dall’ufficio stampa del San Carlo)