Se in questi giorni passeggiando per le strade di Napoli una mano vi dovesse tendere una banconota da mille lire, non abbiate paura. Non è n l’ennesima trovata elettorale, n la silente richiesta di sporcarsi le mani ormai globalmente nota come voto di scambio. Anzi di uno scambio si tratta, ma equo e trasparente.
A tendervi questo singolare volantino, infatti, saranno i ragazzi degli Istituti Isabella D’Este e Caracciolo, con maschera verdiana e tuba al seguito per quello che al San Carlo chiamano “marketing emozionale”. Lo speciale “flyer”- che reinterpreta la mille lire edizione 1969 81 – riproduce in occasione del bicentenario verdiano il ritratto del noto compositore a opera di Giovanni Boldini, e sostituisce il Massimo napoletano all’originale Teatro alla Scala sul retro. L’invito è di più suggestivi dopo il successo dicembrino de “Il Rigoletto”, il San Carlo torna a omaggiare Verdi con il “Requiem” dal 24 febbraio al 3 marzo. Il team presentato da Vincenzo De Vivo direttore artistico del Teatro di San Carlo e diretto dal Maesro Nicola Luisotti è quello delle grandi occasioni.
Il soprano Maria Agresta, il tenore Marcello Alvarez, Szabolcs Brikner, Luciana D’intimo e Vitalij Kowaljov promettono una grande Messa da Requiem, come racconta Vincenzo De Vivo. “E’ un messaggio rivolto soprattutto alle nuove generazioni” commenta il Sovrintendente del Massimo Rosanna Purchia. Ecco perch nel marketing emozionale rientrano una serie di agevolazioni rivolte proprio agli under 18, con la possibilit  il 1 marzo di assistere alla Messa da Requiem al prezzo di 15 euro, e ulteriori agevolazioni nelle date del 26 e del 28 febbraio per i membri della Community sancarliana e per docenti e studenti universitari.
A completare questo speciale trittico sar  “il Rigoletto” dal 17 al 26 maggio interpretato da Dmitri Hvorostovsky e diretto da Pier Giorgio Morandi per la regia di Arnaud Bernard.
I “Mille Verdi a Napoli” diretti da Monica Biancardi e coordinati dalla Professoressa Alessandra Boccanfuso, tenteranno di sensibilizzare e coinvolgere la citt  tutta, per dare a Napoli e a uno dei teatri più importanti dello scenario mondiale, la possibilit  di riappropriarsi a diritto del proprio sentimento nazionale. Nel 1949, sulle note di “Va’ pensiero” il San Carlo dedicò un lungo applauso al Nabucco verdiano al ritmo di “Viva l’Italia, Viva Verdi”, accompagnato da una pioggia di manifestini tricolori che scendeva dai palchi. Il corrispondente del “Corriere” descrisse la scena come “un appello disperato di chi cerca un sommo bene perduto”. Lo scambio è proprio questo. Una banconota verdiana per ricordare cosa voglia dire essere italiani, proprio nei giorni in cui esserlo fino in fondo è fondamentale.

Per saperne di più
lo spot di “Mille Verdi a Napoli”
www.youtube.com/watch?v=vFPCa7whvs0
www.teatrosancarlo.it

Domenica 24 febbraio ore 20,30 prima della Messa da Requiem
repliche marted 26 febbraio ore 20.30
gioved 28 febbraio ore 19.00
venerd 1 marzo ore 18.00
domenica 3 marzo ore 17.00
biglietti da 60 a 160 euro
Infoline 081.79.72.331 / biglietteria@teatrosancarlo.it

Il 26 e il 28 febbraio (rispettivamente ore 20.30 e 19.00) e il 1 marzo (ore 18.00) i membri della Community e gli utenti web potranno acquistare il biglietto direttamente sul sito web del Massimo (65 euro platea e palchi di I e II ordine centrali 60 euro). Per docenti e studenti universitari due biglietti e posto libero al costo di 100 euro. Il 1 marzo gli under 18 e i pensionati con reddito minimo al prezzo di 15 euro

Nella foto in alto di Francesco Squeglia, lo spot verdiano. In basso, le mille lire