C’era una volta… il Belvedere di Capodimonte. Così s’intitola la visita guidata  di  domenica 2 giugno alle 11 alla scoperta del Belvedere di Capodimonte e della ritrovata Fontana, dopo il recente restauro (foto).
 Appuntamento  sullo spianato del Belvedere per scoprire con la storica dell’arte Maria Varriale (Amici del Real Bosco) le origini dell’opera, la struttura architettonica, gli aneddoti e le recenti scoperte connesse al restauro che il quartiere e la città attendevano da tempo, sostenuto dall’azienda Ferrarelle SpA.
Nunzia Petrecca amministratore della ditta Euphorbia srl illustrerà, invece, le trasformazioni del luogo dal punto di vista paesaggistico e botanico dal ‘700 ai nostri giorni per poi fare il focus sui cromatismi dell’epoca Savoia che presto saranno reimpiantate.
Stefania Albinni (Amici di Capodimonte onlus) racconterà la grande
iniziativa di partecipazione “Adotta una panchina” con i risultati raggiunti nei primi due anni e le storie di tanti uomini e donne che hanno scelto di legare a un albero o a una panchina del Real Bosco di Capodimonte un ricordo, uno stato d’animo, una speranza per il futuro.
Per partecipare alla visita guidata al Belvedere e alla Fontana di Capodimonte domenica 2 giugno inviate una mail all’indirizzo mucap.accoglienza.capodimonte@beniculturali.it o telefonare allo 081 7499130
Spazio anche ai bambini con la lettura interattiva de “La Camelia di Carolina”, favola
sull’educazione ambientale voluta dalla presidente del Premio Green Care Benedetta de Falco, laboratori di educazione ambientale e attività ludiche per la riscoperta di giochi storici all’aria aperta (la cavallina, la campana, giochi con la palla e con la corda) e gare di filastrocche e conte in lingua napoletana a cura di Aurora Giglio, presidente di MusiCapodimonte.
Chi partecipa dovrà impegnarsi a memorizzare a memorizzare regole e filastrocche funzionali ai giochi di una volta e riceveranno, un attestato di “custodi delle tradizioni orali e dei giochi tradizionali” con l’invito ad arricchirli e tramandarli ai propri compagni.
Questo evento rientra nell’iniziativa Incontriamoci in giardino per invitare il grande pubblico a scoprire la sorprendente ricchezza storica, artistica, botanica e paesaggistica dei giardini italiani. Gli incontri si terranno durante la settimana europea dello sviluppo sostenibile dal 30 maggio al 5 giugno.
L’apertura dei giardini sarà anche una preziosa occasione per sensibilizzare i visitatori sui temi dell’ambiente e della sostenibilità. Un’opportunità per informare il grande pubblico sulle attività necessarie a curare, restaurare e proteggere i giardini, che sono parte integrante del patrimonio paesaggistico e ambientale italiano.
Per scoprire l’elenco di tutti i giardini d’Italia aderenti all’iniziativa consultare il sito www.apgi.it Per informazioni scrivere a appuntamentoingiardino@apgi.it.
.

RISPONDI