La bellezza secondo Cherubino Gambardella è architettura & design. La racconterà nella sua casa-studio in via Riviera di Chiaia 215 giovedì 20 febbraio, alle 18. Protagonista degli incontri ideati da Francesca Vasquez, capodelegazione FAI Napoli e da lui stesso, curatore artistico del progetto,  fino a maggio 2020.
Partendo dal tema Bellezza come eversione imperfetta condurrà una visita itinerante, condotta che farà scoprire al pubblico lo scenografico spazio all’interno del seicentesco palazzo del principe di Bagnara. Un vero e proprio laboratorio artigiano in continua trasformazione, ristrutturato con passione insieme alla moglie Simona Ottieri. Un percorso che si snoda fra opere d’arte, progetti di architettura e restauro e originali decorazioni, dove poter vedere e ascoltare la storia e le curiosità sulla sua vita artistica.

Grambardela| ilmondodoisuk.com
Qui sopra, Cherubino Gambardella. In alto, “SuperNapoli”, dalla mostra esposta al museo Madre

Spiega l’architetto e designer:  «La bellezza non è una cosa astratta, non è solo il sorriso di Dio, è anche una traccia che ha la sua potenza e forza proprio nel compiersi attraverso azioni minime e continue. La bellezza non è mai assoluta e immobile, è una speranza di compiutezza che ha la sua forza proprio nel non compiersi. A ben vedere, la sua forza è proprio nel muoversi sull’orlo della stonatura, nei pressi di quella imperfezione che ci rende meno passivi rispetto a qualcosa che sembra non avere bisogno di noi.  Solo così noi siamo la bellezza. Perché la bellezza ha bisogno di noi, della nostra mano artigiana, dei nostri sogni incompiuti».
Protagonisti dei prossimi incontri sulla bellezza: Sergio Ragni (12 marzo 2020), Silvio Perrella (16 aprile 2020), e Federica Sheehan (14 maggio 2020). Per partecipare prenotare via email a napoli@delegazionefai.fondoambiente.it.
Per saperne di più
www.fondoambiente.it/eventi/la-bellezza-secondo-me

RISPONDI