Non si ferma Villa di Donato. Il cartellone della suggestiva dimora settecentesca napoletana di Sant’Eframo vecchio, alle spalle del’Orto botanico di via Foria, sarà introdotto in streaming da pillole di teatro, in attesa che l’emergenza sanitaria lasci un po’ di respiro agli spettacoli dal vivo.
Gli artisti reinventano la nuova stagione, raccogliendo l’invito della padrona di casa, Patrizia De Mennato a reagire alla condizione straniante degli ultimi mesi. Riorganizzando le proposte culturali.
Da sabato 14 novembre (ore 19) una serie di clip di pochi minuti daranno al pubblico un assaggio del programma per l’attuale stagione teatrale. Un assaggio “grande grande” per assaporare il senso dello spettacolo e “piccolo piccolo” per permettervi di goderlo a pieno non appena sarà possibile.
Si parte con Fiorenzo Madonna per alcuni preziosi istanti di “Notti Bianche”, lo spettacolo portato in scena con Gianmarco Libeccio inserito nella rassegna “Chi è di Scena?”, in calendario a maggio 2021. Un adattamento del testo di Fëdor Michajlovič Dostoevskij.
“Notti bianche” è la storia di un sognatore e del suo primo incontro con l’amore, il primo capitolo di un’educazione sentimentale che nasce da una tempesta, nella quale nulla è quello che sembra e della quale, forse, si avrà l’impressione di capire qualcosa solo una volta ritornati con i piedi per terra. Ma è anche – e soprattutto – un tentativo di trasformazione della sofferenza in gratitudine, in benedizione, in beatitudine condensata, la ricerca di attimi che possano dare senso a una vita intera.
Il lavoro su Dostoevskij nasce dalla fascinazione che da lungo tempo i testi di questo autore esercitano. La percezione della forza contenuta nella pagina scritta, nella forma del romanzo, porta a interrogarsi come trasferirla nella scena.
Le pillole sono visibili sulla pagina facebook e sul sito della villa.
In alto, pillole di scenografia

RISPONDI