Antico e contemporaneo continuano a dialogare al Mann. Nell’ambito dell’edizione 2018 della rassegna “Paratissima”, sviluppata dall’associazione ArteinMovimento in accordo con “Paratissima Torino”, al Museo sarà in programma “R/Evolution”, a cura di Rino Squillante dell’Accademia di Belle Arti di Napoli.
Sabato 13 ottobre (ore 17) al Museo archeologico nazionale di Napoli (foto), “R/Evolution” non solo è una performance che ricorda il ’68 napoletano, ma è anche un progetto espositivo, costruito nel corridoio di Omero per ricreare il fermento che, in quegli anni, connotò la dimensione artistica partenopea.
Tra artisti italiani e stranieri, sarà un percorso composito: nell’area che va dal Mann a piazza Bellini, saranno tanti gli eventi per proporre un approccio più interattivo e dinamico all’arte.
E ancora ci sarà  la terza edizione del Festival dell’Accoglienza e dell’Intercultura “Intrecci”, a cura di Less Cooperativa Sociale: la rassegna sarà presentata al pubblico lunedì prossimo (ore 11.30) nella sala conferenze del Museo; durante l’evento, sarà illustrato il programma della manifestazione, che si svolgerà, dal 15 al 25 ottobre, in diversi siti (dal Mann al Complesso Museale Santa Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco, dall’Archivio Storico del Banco di Napoli in Piazza Garibaldi a Palazzo San Giacomo, per citare soltanto alcune delle istituzioni coinvolte).
  Sul teama, dal 15 al 25 ottobre, la mostra fotografica “Kukua Pamoja. Vivere insieme, l’integrazione possibile”, che proporrà al pubblico nuove immagini di condivisione, tramite gli scatti di alcuni artisti (Marco Menduni, Anna Pane, Nicola Della Volpe, Vincenzo Evangelista, Giancarlo DeLuca, Giovanni Fabbrocino, Diego Loffredo, Maddalena Tartaro, Michela Fabbrocino, Michele Liberti, Peppe Esposito, Robbie McIntosh, Salvatore Matarazzo, Enzo Truppo, Vincenzo Pagliuca, Vincenzo Zannin).

RISPONDI