Un anfiteatro spettacolare. Dal 20 al 23 settembre, con la collaborazione tra il Comune di Santa Maria Capua Vetere, nel circuito archeologico dell’antica Capua, il Polo museale della Campania e il consorzio Arte’m net,  danno vita a concerti, spettacoli e visite teatralizzate daranno. Quattro giorni di arte in uno dei più suggestivi luoghi della nostra terra. Tra i protagonisti, Alan Wurzburger.

anfiteatro| ilmondodisuk.com
Qui sopra, Alan Wurzburger. In alto, l’Anfiteatro campano (fonte Facebook)

Sabato 22 l’artista presenterà il suo nuovo lavoro discografico Mi fermo a guardare la luna, prodotto dalla storica etichetta Marocco Music. L’album contiene nove brani egregiamente arrangiati dal maestro Lino Cannavacciuolo, anche autore delle musiche di Stai tu sulo, Voglio giocare e Non voglio sapere, mentre le foto del booklet sono state realizzate dal fotografo Gianfranco Ferraro. La scrittura di Alan si affida, in alcune canzoni, all’italiano con cui cerca di esprimere in modo personale concetti tipici della sua terra e, in altre, al napoletano che ripropone nella sua versione classica, più antica e vera.
Le sue canzoni nascono dalla realtà, da considerazioni sui nostri tempi in cui sembra non ci sia neanche più il piacere di fermarsi a guardare la luna. Tenace, Wurzburger non rinuncia alla propria autentica vena artistica per piegarsi alle regole del mercato. Orgoglioso e fiero di essere napoletano.
Per saperne di più
https://www.facebook.com/Antica-Capua-Circuito-Archeologico-461640127329466/
tel 0823 844206
biglietteria 0823 1831093
anfiteatro_smcv@arte-m.net