Esperienze borboniche all’Archivio storico. Un’opportunità unica per gli ospiti del ristorante e premium bar napoletano di via Scarlatti, al Vomero (foto).  Ultimo appuntamento della kermesse,  dopodomani, giovedì 30 maggio, alle 20.30: un’occasione per vivere l”Estate dei Borbone”.
Obiettivo dell’iniziativa: raccontare attraverso quattro eventi serali una delle dinastie più importanti che hanno regnato in Italia. Nel primo appuntamento, sotto i riflettori, l’amore al tempo del Regno delle Due Sicilie, con il conseguente racconto delle coppie più belle che hanno caratterizzato il regno; il tema che ha animato il secondo, le regine appartenenti alla dinastia che hanno fatto la storia di Napoli; nel terzo, protagonisti i primati del Regno.
L’ultimo si concentrerà sulle residenze estive dei Borbone, dove re e regine amavano trascorrere i mesi caldi tra i loro passatempo preferiti.  Alle storie narrate saranno abbinate piatti realizzati ad hoc dallo chef stellato Pasquale Palamaro.
Le specialità, infatti, sono in qualche modo legate a quei luoghi:
Il Falconiere (spigola fritta, ravanello marinato, fiori e zucchine); Un calamaro per una Genovese (spaghetto mantecato con genovese di calamaro); Crepinette di vitello, zafferano, provola e pinoli; Alì Babbà (babà al rum e crema al cardamomo).
Le quattro residenze cui fanno riferimento sono: la Reggia di Quisisana, il Palazzo Reale di Ischia, la Reggia di Caserta e la Reggia di Portici. Non mancheranno vini dei Campi Flegrei (territorio molto apprezzato dai Borbone per le delizie che offriva edoffre ancor’oggi), prodotti dall’azienda Carputo.
E una novità annunciata. Il cocktail del bar manager Salvatore D’Anna,  “Negroni all’aria di mare”,  rivisitazione di una bevanda italiana sempre attuale. Lo stile della ricetta resta intatto: uno spirito botanico, un vermouth, un liquore d’aperitivo e un bitter. Ma sarà bianco, non rosso.
Per saperne di più
https://www.archiviostorico.com/