Barra sotterranea. Domenica 28 novembre visita guidata gratuita alla scoperta dell’ipogeo della Chiesa di Santa Maria alla Sanità di Barra, quartiere nella zona orientale di Napoli, che custodisce anche i resti del pittore e architetto Francesco Solimena.
Lo spazio sotterraneo della chiesa seicentesca – detta anche di San Domenico – è parte del complesso religioso di corso Sirena 66 ora affidato e gestito dalle Suore Adoratrici del Cuore Regale di Gesù Cristo Sommo Sacerdote guidate da don Similien Waché De Corbie.
Per volere della comunità l’ipogeo è accessibile soltanto durante il mese di novembre in occasione della commemorazione dei defunti. Rimasta chiusa per anni e sconosciuta ai più la cripta della Chiesa di Barra accoglie i resti mortali in diverse fosse comuni e in alcune lapidi le cui iscrizioni raccontano la storia del posto e del quartiere di Napoli Est.
La visita guidata gratuita – promossa da Nicoletta de Vita e Marco Ferruzzi – accompagna residenti e turisti nella chiesa seicentesca e nello spazio sotterraneo descrivendone storia e altre caratteristiche. È l’occasione per conoscere il patrimonio storico e culturale di Barra, antico casale alle porte di Napoli e dal 1925 quartiere della città di Napoli, oggi parte della municipalità di Napoli Est.
Appuntamento alle 11:45 in piazza Bisignano, davanti alla storica Villa Roomer. La visita allo spazio sotterraneo si svolge in gruppi di massimo 20 persone, nel rispetto di tutte le misure anti-covid. Info e prenotazione obbligatoria all’indirizzo e-mail nikydevita@gmail.com oppure telefono/whatsapp al 3392046279.

RISPONDI