Un suggerimento per il weekend. A Benevento, domani, sabato primo giugno, alle 17, nell’ala dei graffiti del Palazzo Paolo V  di Corso Garibaldi 145,  si inaugura la mostra “Anti gravitas collection” dell’artista messicana Beatríz Cárdenas, curata dal sociologo e critico d’arte partenopeo Maurizio Vitiello.
L’autrice è tra le vincitrici della rassegna internazionale d’arte contemporanea StregArti. Premio Arco di Traiano 2018 con la scultura Cappello da strega. La personale è accessibile al pubblico fino al 9 giugno.
Nata e cresciuta a vicino a Monterrey in Messico al confine con gli Stati Uniti, Cárdenas  si  trasferisce in Italia nel 1983 e collabora con diversi giornali italiani occupandosi della progettazione grafica, strutturale e pubblicitaria. Lavora anche come insegnante di lingua spagnola e traduttrice. A ispirarla  i colori della campagna avellinese dove abita,  anche  se torna spesso nella sua terra d’origine.
Partendo da un figurativo concentrato su temi floreali approda a un  forte sentimento della geometria che sviluppa una partitura unica con accentuati richiami alle tradizioni dell’America latina.

Qui sopra, uno degli ultimi lavori. In alto, cappello da strega
Qui sopra, uno degli ultimi lavori. In alto, cappello da strega

Spiega il curatore: «Cárdenas viaggia sulle strade dell’astrattismo di matrice lirica, in cui eleganze e fraseggi pittorici evidenziano campiture gravide di umori e di verità, mentre segni, segnacoli e segnali fermano effetti ludici e sostengono tagli, finemente geometrici, in chiave gaia. L’autrice recupera memorie, giustifica e rinverdisce condotte per regolare una maniera, che possa riclassificare le tonalità dei colori e rimediare il senso del taglio per agevolare una pluralità di aperture e definire essenze tra spessori del passato e profondità attuali».

 

 

 

 

 

In

RISPONDI