Campania by night, nell’Anfiteatro Romano di Avella. La rassegna di eventi estivi organizzata e promossa da Scabec partecipa all’Avella Art Festival per valorizzare l’area archeologica della cittadina irpina. L’area archeologica rappresenta il primo nucleo del Parco Archeologico dell’antica Abella e racchiude l’unico monumento oggi visitabile della città romana.
L’Anfiteatro fu edificato nel I sec. a.C. nel settore sud-orientale della città antica: il monumento, in opera reticolata, venne costruito a ridosso delle mura di cinta della città e sostenuto, nel settore Sud-Occidentale, da costruzioni destinate a reggere la media e summa cavea.
Sullo sfondo di un suggestivo passato, tre appuntamenti da non perdere. Mercoledì 9 settembre alle 21 il concerto di Edoardo Bennato “Da Rossini al Rock”. Il cantautore napoletano proporrà i suoi brani più celebri e una selezione di successi di ascendenza rossiniana, accompagnato dal quartetto d’archi “Quartetto Flegreo” e dalla sua consolidata “Be Band”.
Nel repertorio anche canzoni tratte dal suo ultimo album “Pronti a salpare”, in cui l’artista fotografa con la sua caratteristica ironia uno spaccato del mondo contemporaneo, senza mai dimenticare le proprie radici. Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria su https://www.azzurroservice.net/biglietti/edoardo-bennato-tour-2020/#.X1NQPi2uZ-V.
Giovedì 10 settembre alle 21 “Joe Barbieri Quartet”: il concerto del raffinato cantautore partenopeo mescolerà con sapienza la musica d’autore e di ricerca linguistica e sonora, a contaminazioni jazz e sudafricane.
Sul palco con lui Antonio Fresa al pianoforte, Daniele Sorrentino al contrabbasso e Bruno Marcozzi alla batteria e percussioni. Joe Barbieri racconterà con la musica il suo originale percorso autoriale, da “Un posto qualunque” a “Fammi tremare i polsi”, “Scusami”, “Una cicatrice ed un fior”, “Belle Speranze” e “Normalmente” fino a “Rinascimento”. Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria su https://www.eventbrite.it/e/biglietti-joe-barbieri-quartet-avella-119243094305
Venerdì 11 settembre alle 21 sonorizzazione dal vivo di uno dei primi film di animazione della storia del cinema, “Le avventure del principe Achmed” di Lotte Reiniger (1926).
Il progetto è a cura dell’ensemble Dissonanzen (foto) con musiche di Marco Sannini, con Tommaso Rossi ai flauti, Marco Sannini alla tromba, Carlo Lomanto, voce e live electronics e Ciro Longobardi, sintetizzatore ed effetti. Recuperando la tradizione del teatro d’ombre cinesi, il film esalta tutta la dimensione onirico-descrittiva con una tecnica che mette in scena figure e non disegni. Le musiche verranno liberamente elaborate, scegliendo le sonorità e i tempi più adatti alle scene. Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria su bit.ly/DissonanzenAvella

RISPONDI