Anche la Campania celebra la giornata internazionale della guida turistica. Dedicata all’idea di un turismo sostenibile. Ecco i numeri: 36 visite guidate gratuite per 32 itinerari,  tra sabato 29 febbraio e domenica 1 marzo.
L’iniziativa è stata istituita il 21 febbraio 1990 dalla World federation of tourist guide associations, per valorizzare il ruolo della guida turistica come figura intellettuale mediatrice della cultura, della storia, delle bellezze del proprio territorio, in Italia viene promossa dalla Angt, Associazione nazionale delle guide turistiche e, in Campania, da Agtc Associazione guide turistiche Campania.
Ampio  il ventaglio di visite gratuite (eventuali biglietti d’ingresso sono a carico dei partecipanti), offerto dalle guide turistiche abilitate in Campania. La gran parte dei tour si concentra a Napoli. Da Palazzo Zapata, in piazza Trieste e Trento, che accoglie il Msap, Museo artistico politecnico con le sue collezioni di inaspettata bellezza, al museo civico Gaetano Filangieri (foto), voluto dall’illuminata visione del nipote del grande giurista che ispirò la dichiarazione d’indipendenza americana.
Dal mistero e dalla suggestione della Sanità e del Cimitero delle Fontanelle, si passa a un racconto della città vista dall’alto con i tour “Certosa di San Martino tra cielo, terra e mare” e quello “Castel Sant’Elmo, il tetto della città”.
Vi saranno anche passeggiate a piedi, attraverso le strade di Napoli, dal centro storico al centro monumentale. Non mancano appuntamenti dal    sapore archeologico come quello  nella villa di Poppea a Torre Annunziata o nella villa Arianna di Castellammare di Stabia. Visite pure alla Reggia di Caserta che fanno luce su aspetti meno noti, tra natura e arte, del palazzo reale più grande del mondo: dagli argenti della Cappella Palatina  al percorso dalla Castelluccia alla fontana dei delfini. Ci sono poi la Camelia del giardino inglese e la fontana dei delfini.
E a Salerno riflettori si accendono su il castello di Arechi che sovrasta la città ma anche sulle meraviglie di Paestum con i suoi templi, senza trascurare la dimensione filosofica di Velia, da poco accorpata al parco archeologico di Paestum, tra Parmenide e Zenone.
 La giornata in Campania è associata a una buona causa: una raccolta fondi per l’associazione Obiettivo Cuore abc onlus creata da genitori di bambini affetti da patologie cardiologiche congenite che hanno condiviso l’ospedalizzazione nei Reparti di Cardiologia e Cardiochirurgia Pediatrica dell’Ospedale Monaldi.
I partecipanti alle visite guidate offerte dalle guide campane  potranno contribuire con una libera donazione agli obiettivi dell’Associazione. Quest’anno la manifestazione sarà dedicata a Marcella Bagnasco, appassionata e attiva presidente dell’Angt, scomparsa nel 2019.
Per saperne di più
http://www.guideturistichecampane.it/giornata-internazionale-della-guida-turistica 

 

 

 

RISPONDI