A Capodimonte arriva il festival della musica popolare del Sud Italia. La terza edizione della rassegna si svolgerà dall’ 8 al 10 agosto 2020 alle 21 nel bosco, in via Miano 2.
Sonorità e ritmi antichi dal Salento alla Calabria, da Paternopoli a Pomigliano d’Arco speciale “Notte di San Lorenzo” sul Belvedere.
La rassegna è realizzata nell’ambito del progetto “Capodimonte popolare e colto” finanziato con fondi POCProgramma operativo complementare 2014-2020, in collaborazione con l’associazione MusiCapodimonte e la partnership tecnica della Gabbianella club eventi e Op eventi, Amicarper il veicolo elettrico. Ingresso gratuito, ma contingentato, con obbligo di prenotazione e distanziamento fisico di almeno 1 metro contro il Covid.
Sabato 8 e domenica 9 agosto, dalle 21, doppio concerto serale, in contemporanea a Porta di Mezzo e sul Belvedere per riempire di sonorità e ritmi arcaici il Real Bosco di Capodimonte: dalla pizzica salentina agli organetti calabresi, dalla Tarantella di Paternopoli ai Canti della Terra di Pomigliano d’Arco.
Un vera esperienza di comunità in sicurezza per recuperare il rapporto con le proprie radici, conservare e diffondere la musica tradizionale, con il ‘contagio’ delle note e delle danze.
Lunedì 10 agosto, alle gran finale sul Belvedere con una speciale “Notte di San Lorenzo”: naso all’insù per contare le stelle cadenti e orecchie tese all’ascolto del repertorio ‘popolaresco’ proposto dal Petit Ensemble MusiCapodimonte. Antiche melodie e nuovi brani su Capodimonte, frutto di ricerche dell’ Archivio Sonoro della Canzone Napoletana, guidato da Pietro Catauro.

RISPONDI