Dibattito al Mann/Settanta parole in un libro (di Ludovico Solima) per disegnare le nuove sfide dei musei

0
442

Settanta parole per disegnare come affronteranno gli anni a venire nostri templi della bellezza: La sfida è lanciata da Ludovico Solima nel libro  Le parole del museo. Un percorso tra management, tecnologie digitali e sostenibilità (Carocci editore, 2022).
Lo presenterà venerdì 29 aprile, alle 11, nell’auditorum del Museo archeologico nazionale di Napoli. Dialogando con protagonisti che navigano in questo mare della conoscenza: Paolo Giulierini (direttore del Mann), Eike Schmidt (Galleria degli Uffizi), Alfonsina Russo (Parco archeologico del Colosseo), Eva Degl’Innocenti (Museo MArTaA), Paola Villani (Università Suor Orsola Benincasa) e Nadia Barrella (Università della Campania Luigi Vanvitelli, di cui fa parte anche Solima).
Settanta vocaboli che affrontano tematiche differenti: dalla A di accessibilità, accountability, art bonus o ascolto, fino alla V di videomapping e  alla W di wearable, passando per il brand, il crowdfunding, l’intelligenza artificiale,  il piano strategico, la reputazione,​ la sostenibilità, lo storytelling, le tecnologie digitali, il volontariato. Non mancano voci apparentemente lontane dalla vita di un museo, come nel caso di blockchain,  Internet of things, intelligenza artificiale, NFT e altro ancora.
Gli argomenti sono analizzati in ordine alfabetico, una checklist perfettamente aggiornata alle ultime migliori pratiche nazionali e internazionali per restare al passo coi tempi, necessaria per qualunque museo o centro espositivo.
Tra rimandi e approfondimenti,  gli ospiti dell’incontro, insieme all’autore, ci guideranno nel mondo museale attraverso il linguaggio per comprenderne e scoprirne il significato e il valore, individuando le sfide possibili in uno scenario del futuro.

RISPONDI

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.