Aria di festa e amicizia, sempre nel segno di una solidarietà condivisa. Lo splendido scenario di Villa Domi è stato il palcoscenico perfetto per la prima edizione dell’Arcobaleno’s Party-summer edition, organizzato da Anna Capasso e Diego Paura con la preziosa ospitalità del padrone di casa, Mimmo Contessa.

arcobaleno-foto2
Il party, che ha richiesto un dress code bianco a fiori per richiamare i colori dell’estate e dell’arcobaleno, nasce dal desiderio di ringraziare gli artisti premiati delle precedenti edizioni dell’Arcobaleno napoletano, il premio ideato e organizzato da Anna Capasso, con la direzione artistica di Diego Paura, e dedicato alle eccellenze campane nelle differenti discipline artistiche, il cui ricavato è interamente devoluto alla Fondazione Melanoma onlus dell’Unità di Oncologia Medica e Terapie Innovative dell’ospedale Pascale di Napoli.
Sono intervenuti all’evento, tra i premiati delle edizioni passate, il regista Marcello Cocchi, premiato nel 2016 per il cortometraggio No Evil, Marzio Honorato premiato nel 2014, e ancora, Sasà Trapanese, Angelo Di Gennaro, Stefano Artiaco, il cantante Antoine, Roberto Paolo. Tra gli ospiti, anche il cantante Gennaro De Crescenzo, Nando Varriale, Bruno Marfè, il regista Enzo Acri, il musicista Diego Petruz, la giornalista Emanuela Sorrentino, il cabarettista Enzo Calabrese, storico showman dell’Arcobaleno napoletano e tanti altri. Presente anche Samuel Esposito, che nella scorsa edizione si aggiudicò per 500 euro le scarpe di Marek Hamsik, da sempre sostenitore del premio.
Una serata molto piacevole, a suon di musica, piatti tipici dello street food e della tradizione napoletana. Serata resa possibile anche dalla generosità degli sponsor, tra i quali, l’imprenditore Antonio Ferrieri, titolare di Cuori di sfogliatella, di recente vincitore del Guinness world record, con la sfogliatella più grande del mondo.
Non sono mancate le sorprese: uno spettacolo pirotecnico offerto dalla Villa e una torta di compleanno per un ignaro Diego Paura.