Il cinema e corto d’autore entrano nelle vigne, cantine e spazi museali di Napoli per la prima edizione di “Efest: cinema diVino e territorio” (foto) con proiezioni, incontri, workshop e seminari intorno al binomio cinema e vino.
Il festival, dal 13 al 15 ottobre, si svolge in tre location del territorio: le vigne delle Cantine Astroni, gli Archivi Mario Franco presso Casa Morra -Fondazione Morra e il Pan Palazzo delle Arti. Promosso da C.e.T.r.A srl (Cinema e Teatro di Ricerca applicata) con la direzione artistica di Sandro Dionisio, regista, drammaturgo e docente all’Accademia di Belle Arti di Napoli, EFEST è realizzato in sinergia con Wine&Thecity, la rassegna diffusa che dal 2008 celebra l’ebbrezza creativa in tutte le sue forme.
Scopo dell’iniziativa promuovere il talento giovanile e il cinema documentario con attenzione ai valori del territorio. EFEST è al tempo stesso Contest per giovani video-makers e rassegna cinematografica. Spazio anche alla fotografia con il miglior scatto che valorizza la vigna e il vino: l’immagine diverrà la locandina per l’edizione successiva del festival.
Nelle vigne delle Cantine Astroni, con il Piedirosso e Falanghina dei Campi Flegrei, nella conca di Agnano, si apriranno i lavori domenica 13 ottobre. Il regista Romano Montesarchio incontra i cinque giovani cineasti selezionati nelle scuole di cinema in Italia per il workshop “Come nasce e come si realizza un documentario”. I giovani video makers si sfideranno nel realizzare appunti per corti e documentari sui luoghi e i sensi del vino. All’autore del miglior lavoro sarà data la possibilità di produrre il proprio progetto cinematografico.
Presso l’Archivio Mario Franco, negli spazi di Casa Morra, si terranno nella giornata di lunedì 14 ottobre incontri (con Nando Vitali e Oreste Lanzetta) e proiezioni per la sezione “Cinema di Vino” dedicata ai film e cortometraggi internazionali dedicati ai territori e all’universo vino.
Martedì 15 ottobre il Pan, Palazzo delle Arti di Napoli, accoglierà la serata finale: il regista Gianfranco Pannone incontrerà il pubblico, seguiranno le proiezioni dei lavori realizzati dai giovani video makers durante il workshop e la premiazione del miglior lavoro selezionato dalla giuria presieduta dal regista e sceneggiatore Mimmo Calopresti, e composta da Marino Niola antropologo, Mario Franco regista e studioso di cinema, Titta Fiore giornalista e presidente della Film Commission Regione Campania.
«Efest celebra Efesto, la divinità che ha introdotto la cultura della vite nella storia dell’umanità e coniuga dal titolo i concetti di festa e festival », spiega Sandro Dionisio.  Il contest è gemellato con le principali rassegne internazionali sul tema: Wine Film Festival (Santa Barbara, California, USA), Wine Vero Beach Festival (Orlando, Florida, USA), Oenovideo (Bordeaux, Francia), Wine Country Film Festival (California, USA), Wine & Flavors Film Festival (Lisbona, Portogallo), VinoKino (Helsinki, Finlandia), Grossmann Film and Wine Festival (Slovenia).
©Riproduzione riservata 
Per saperne di più
info@efestfestival.it
www.efestfestival.it