“Keep calm”. Napoli  è la prima città d’Italia a lanciare una campagna d’informazione per combattere il Coronavirus, anche con il buon senso. Una iniziativa promossa dalla Fimmg assieme all’Ordine dei Medici, al Comune di Napoli e Cittadinanzattiva.
Diversi i messaggi che puntano a riportare tranquillità durante un’emergenza che non va assolutamente sottovalutata, ma che non deve neanche diventare psicosi. Così la città rende concrete le misure messe in campo dall’ultimo decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri per il contenimento del virus.keepCalm_ODMNA_Comune_luoghiaffollati (4)
«Lanciamo un messaggio forte di coesione e di buon senso», sottolinea il segretario generale Fimmg e presidente dell’Ordine dei Medici di Napoli Silvestro Scotti. Nei giorni scorsi avevamo già lanciato una campagna social, ora decliniamo questa iniziativa a livello locale e lo facciamo con grande sinergia istituzionale. Nelle strade, nelle metropolitane, nelle funicolari e in ogni luogo ad “alta frequentazione” facciamo arrivare un messaggio chiaro e univoco. Insomma, da Napoli parte una controffensiva che vede assieme FIMMG, Ordine dei Medici, Comune di Napoli e Cittadinanzattiva contro il panico o la psicosi. Il nostro Sistema sanitario e il nostro Paese stanno affrontando l’emergenza in maniera seria e proporzionata. Le decisioni che vengono prese, anche quelle che possono sembrare drastiche, non devono però essere ragione di allarme sociale. Medici e cittadini, uniti, possono tenere testa a questa emergenza».


Tra le immagini proposte per questa campagna quella di una donna che mantiene davanti al volto una mascherina con i colori della bandiera italiana, a voler simboleggiare che la risposta non può arrivare da singoli comparti o segmenti della società civile, ma dal Paese nel suo insieme e insieme prova ad educare i pazienti ad usare la mascherina solo se si hanno affezioni respiratorie e in quel caso levandola e usandola come bandiera di un Paese che combatte e non si piega alla paura irrazionale.
«Aderiamo in maniera convinta – aggiunge il sindaco Luigi de Magistris – a questa campagna di informazione e di sensibilizzazione alla quale offriamo anche attraverso i nostri assessorati al marketing e al commercio un importante contributo logistico-organizzativo mettendo a disposizione gratuitamente tutti gli impianti pubblicitari presenti in Città che possano contribuire alla più ampia diffusione di questi importanti messaggi informativi».
In alto, uno scatto di Daniela Trabucco sul lungomare di Napoli. Nelle altre foto, i messaggi della campagna contro la psicosi da Coronavirus

RISPONDI