Caravaggio| ilmondodisuk.com
Qui sopra, uno dei tableaux vivants messi in scena. In alto, la Nuova Orchestra Scarlatti

Tableaux vivants da Napoli a Roma. Domani mercoledì 28 novembre 2018 ( alle 21) la Nuova Orchestra Scarlatti, col gruppo napoletano di sperimentazione scenica Teatri 35, si esibirà Roma nella splendida cornice della Basilica di Santa  Maria in Montesanto in piazza del Popolo (la chiesa degli artisti). E offrirà al vasto pubblico di appassionati e di turisti della capitale un appuntamento originale e suggestivo: l’azione/concerto Caravaggio e i caravaggeschi. L’iniziativa si inserisce nella cornice dell’undicesima edizione del Roma Festival Barocco, organizzata dall’Ensemble Festina Lente, con  direzione artistica del maestro Michele Gasbarro. L’ingresso è libero.
 Caravaggio e i caravaggeschi è uno spettacolo scenico/musicale che sperimenta in modo estremamente innovativo la formula dei quadri viventi: direttamente in scena, con una regia luci ad hoc, si realizzano perfette raffigurazioni viventi di capolavori del Caravaggio e di altri grandi pittori caravaggeschi (da Mattia Preti al Ribera, dalla Gentileschi a Rubens) sullo sfondo di una colonna sonora intessuta con musiche vocali e strumentali barocche, da Pergolesi a Händel (passando per Corelli, Locatelli, Purcell). E’ la Nuova Orchestra Scarlatti a eseguirle, sincronizzate con l’operazione teatralizzata.
Affiancano l’orchestra, le voci del soprano Giusy Maresca e del controtenore Giovanni De Vivo, e il clarinetto del M.° Gaetano Russo. I protagonisti di queste suggestive interpretazioni sono:  Gaetano Coccia, Francesco O. De Santis, Antonella Parrella. Le luci portano la firma di G. M. Cedrangolo.
Per saperne di più
info@romafestivalbarocco.it
tel.0692958872