Graus edizioni/ Libreria Feltrinelli: Annalena Somma e Valentina Pica presentano “la caiola”. Un romanzo nella Napoli degli anni ’60

0
223

“La caiola” è il nuovo romanzo di Annalena Somma e Valentina Pica, edito da Graus (pagine 96, euro 15). Le autrici (foto) lo presentano venerdì 14 giugno (alle ore 18) alla Feltrinelli di via dei Greci a Napoli. Nella libreria adiacente la centralissima via Toledo, con loro ci saranno Costanza Falanga e Carlo De Cesare. Giulia Tommaselli leggerà alcune pagine del libro.
Spiega Annalena Somma: «La caiola è il termine con cui in napoletano si indica la gabbia e qui diventa sintetica definizione per una storia di libertà e di ricerca interiore che si rivela man mano nelle pagine del romanzo. Una storia che nel racconto si sviluppa attraverso la conquista di una vitale consapevolezza che affrancherà i protagonisti dalle “sbarre” della famiglia, dalle contrapposizioni derivate dall’appartenenza a differenti ceti sociali e, infine, dall’originaria visione negativa dei tanti accadimenti che la vita ci costringe ad affrontar».
Storie diverse affidate a personaggi inquieti, indecisi tra “quello che essi sono” e “quello che vorrebbero essere”, eppure capaci di liberarsi dalla meschina spirale del conformismo e cominciare finalmente a inseguire, ciascuno a suo modo, un’idea di libertà.
La storia di questa pubblicazione ci porta nella Napoli degli anni 60: è in questo periodo che l’adolescente Annalena comincia a scrivere il testo, poi incomoiuto lo custodisce in un cassetto. Poi nel 1999 propone a una giovanissima Valentina di portarlo a termine.
Al centro della narrazione, la nobile e ricca famiglia Fiorani. dove ha lavorato Barbara Maio, infermiera, donna forte e indipendente, che riceve in eredità la Villa de la Caiola, proprietà dei Fiorani.
Barbara sogna di realizzarvi una clinica per i più fragili ma spunta Gionata Fiorani, legittimo erede e unico superstite dell’antica casata, scomparso da un decennio e creduto morto.
Il suo ritorno a Napoli è misterioso come lo era stata la sua scomparsa, avvolto nelle bigotte inverosimili leggende attribuitegli dai suoi “pari”. Barbara l’infermiera e Gionata il redivivo, entrambi insofferenti alle logiche del loro mondo borghese, ad un certo punto si incontreranno e scopriranno di avere molto in comune.
Per saperne di più
www.grausedizioni.it
info@grausedizioni.it

RISPONDI

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.