Palizzi Arte Festival/ I liceali celebrano Libero Bovio e la canzone napoletana. Una rassegna ideata da Gianfranco Gallo

0
261

La star sarà Libero Bovio, professione scrittore e poeta, soprattutto autore di celebri canzoni partenopee, come Lacreme napulitane.
“Sono Libero” infatti è il titolo della prima edizione del Palizzi Arte Festival (con la conduzione speciale dell’attrice Rosaria De Cicco) che si svolgerà domani e giovedì (12 e 13 giugno) nel giardino storico del Liceo artistico coreutico musicale Palizzi.
Ideati da Gianfranco Gallo, il progetto e il programma sono stati presentati in conferenza stampa a Palazzo San Giacomo con la partecipazione dell’assessora al turismo e alle attività produttive del Comune di Napoli Teresa Armato, dell’ideatore e del direttore del polo delle arti Caselli Palizzi, Valter Luca De Bartolomeis.  
Per ogni edizione, all’inizio dell’anno scolastico la direzione artistica comunicherà al Liceo il nome della personalità del mondo dell’arte o dell’industria campana su cui lavorare per poi costruire incontri e performance.
Alla fine dei corsi, nel mese di giugno, il giardino storico all’interno del magnifico edificio dove ha sede il Museo industriale Filangieri ospiterà gli spettacoli di ragazzi e professionisti. L’obiettivo è quello di creare una rete con altri licei artistici campani e italiani. Per far crescere la kermesse fino a trasformarla in vero e proprio (importante) attrattore turistico culturale.
Si parte, dunque, domani, alle 17 con un live intitolato Cu’ ‘e nastre e cu’ ‘e rrose tenuto dai ragazzi del liceo musicale e del coreutico; alle 18 nell’Aula Magna, ci sarà il concerto per don Liberato del pianista Luigi Esposito accompagnato da Emiliano Barrella alle percussioni.
Giovedì alle 20.30 , il Premio PAF 2024 legato alla canzone napoletana, a Libero Bovio e al mondo giovanile. Lo riceveranno l’attore e cantante Ciro Capano (ultimo erede della parte più sanguigna e passionale del repertorio di Bovio, da Zappatore a a Brinnese); Roberto Colella del gruppo musicale La Maschera; Antonella Fracchiolla, giornalista RAI; Luisa Franzese, direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale; l’attore e drammaturgo Peppe Lanzetta.
Il Premio è una spilla in ceramica e oro realizzata dagli studenti del Palizzi dei corsi di ceramica e orafo che hanno voluto chiamare Cu’’e nastre e cu’’e rose, ispirandosi alla celebre Reginella cui è dedicato anche lo spettacolo finale con lo stesso Gianfranco Gallo e il percussionista Ciccio Merolla. Ingresso libero fino a esaurimento posti.
Nei due giorni della manifestazione, il pubblico potrà visitare le sale del Museo artistico industriale e per la prima volta, in esclusiva, verranno esposti i bozzetti originali di Domenico Morelli elaborati per i pannelli maiolicati del museo e i gioielli disegnati da Palizzi a tema naturalistico, che hanno offerto spunto alla realizzazione della spilla consegnata come Premio PAF 2024.   
In alto, foto dei protagonisti del festival dopo la conferenza stampa a Palazzo San Giacomo

Palizzi Art Festival/ High schoolers celebrate Libero Bovio and Neapolitan song. A review conceived by Gianfranco Gallo
The star will be Libero Bovio, writer and poet. He wrote the lyrics to famous Neapolitan songs like “Lacreme napulitane.”
The first edition of the Palizzi Arte Festival, titled “Sono Libero,” will take place tomorrow and Thursday (June 12th and 13th) in the historic garden of the Palizzi High School of Artistic Choreography and Music.
Gianfranco Gallo created the project and program. They were presented at a press conference at Palazzo San Giacomo with the City of Naples Councillor for Tourism and Productive Activities Teresa Armato and Valter Luca De Bartolomeis, the creator and director of the Caselli Palizzi arts pole.
Each year, the artistic director will choose a famous artist from Campania to work with the high school. They will then plan performances and meetings.
In June, the historic garden inside the Filangieri Industrial Museum will host performances by young people and professionals. The goal is to create a network with other art high schools in Campania and Italy. To grow the kermesse until it becomes a cultural tourist attraction.
The event starts tomorrow at 5 p.m. with a performance by the musical and choreographic high school students. At 6 p.m., there will be a concert for Don Liberato by pianist Luigi Esposito accompanied by Emiliano Barrella on percussion.
On Thursday at 8:30 p.m., the PAF 2024 Award will honor Neapolitan songwriter Libero Bovio and the world of youth. It will be received by actor and singer Ciro Capano (the last heir to the most passionate part of Bovio’s repertoire, from Zappatore to Lacrime napulitane, from Pupatella to Brinnese); Roberto Colella of the musical group La Maschera; Antonella Fracchiolla, RAI journalist; Luisa Franzese, director general of the Regional School Office; and actor and playwright Peppe Lanzetta.
The prize is a ceramic and gold brooch made by Palizzi students. It is called Cu’e Nastre e Cu’e Rose, inspired by the famous Reginella. The final performance with Gianfranco Gallo and percussionist Ciccio Merolla is also dedicated to her. Admission is free while places last.
The public can visit the Industrial Art Museum during the two-day event. There will be an exclusive exhibition of Domenico Morelli’s original sketches developed for the museum’s majolica panels and Palizzi’s jewelry inspired by nature.


 









RISPONDI

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.