Il libro/ “Il mondo di Joya” di Riccardo Tontaro: elogio alla (profonda) leggerezza

0
451

In un’epoca che corre alla velocità della luce e in cui la tecnologia ha preso il sopravvento, il potere di carta e penna viene spesso dimenticato, quando invece, è da lì che nascono le vere magie in grado di cambiare il mondo e di far sognare grandi e piccini.
Lo sa bene Riccardo De Tonnis, brillante maestro di scuola elementare il quale, armato di ironia e immaginazione, ama inventare storie per i suoi piccoli alunni, esattamente come il nonno Teodomiro faceva con lui.
Il nonno, professore universitario e uomo di lettere, gli ha trasmesso la grande passione per la scrittura, tanto da donargli, prima di andarsene, un vecchio taccuino con scritti di sua invenzione: “Un gustoso misto di racconti brevi, che lui amava chiamare raccontelli, poesie e alcune filastrocche”.
Riccardo adora quel taccuino, lo legge continuamente, tanto da accorgersi un giorno che dietro a quelle parole tanto belle e poetiche si nasconde un vero e proprio enigma che lo condurrà all’ultimo grande regalo del nonno: Joya, “una piuma mezza incenerita e sgarrupata” in grado di scrivere da sola e di cambiare il mondo se guidata dalla persona giusta.
Joya ama i sogni incontaminati di esseri umani che non hanno dimenticato il proprio animo fanciullo ma che, al contrario, se ne servono per giocare con la fantasia.
Riccardo narra in prima persona un anno della sua vita, iniziando dall’autunno fino ad arrivare all’estate successiva, contestualizzando gli avvenimenti nelle quattro stagioni.
Relazioni d’amore, di amicizia, incontri bizzarri e tante riflessioni sull’epoca odierna e sull’essere umano, che spesso inserisce anche nelle sue storie di fantasia, in cui oggetti inanimati prendono vita o le grandi verità di poeti e filosofi del passato vengono riproposte in chiave moderna.
Utilizza un linguaggio curioso, fatto di rime, giochi di parole e neologismi che rendono l’atmosfera dei suoi racconti surreale e suggestiva.
Il mondo di Joya di Riccardo Tontaro è un vero e proprio elogio alla “profonda leggerezza”, a quell’approccio arioso e gaio di affrontare la vita, per nulla inconsistente ma, al contrario, potente veicolo di saggezza. Con la leggerezza di una piuma si può dire tutto e questo Riccardo De Tonnis lo sa bene: «Cerchiamo di vivere senza pensieri, in un modo molto simile alla leggerezza di cui parlava un grande scrittore, anche di fiabe, Italo Calvino».
Ogni riflessione che fa, anche quando mette in luce aspetti negativi della realtà circostante, è sempre leggera, mai critica o sarcastica e questa, insieme al prezioso supporto di carta e penna, è la sua arma vincente. Lui non vede il mondo com’è, ma come potrebbe essere, se venisse creato dall’animo bambino di ogni essere umano. (Gianpaolo Zappa)
©Riproduzione riservata 
IL LIBRO
Il mondo di Joya
Riccardo Tontaro
Bookabook,
pagg. 232, euro 16

Per saperne di più
https://www.lafeltrinelli.it/libri/mondo-joya/9788833233307

RISPONDI