“Alici in musica: storia di tre adolescenti sul filo del rasoio”. E’ il nuovo libro di Carmine Amato, scrittore, professore e pedagogista napoletano, pubblicato dalla Marotta&Cafiero Editori, di Scampia.
Emigrato tra la Spagna e il Trentino, l’autore lo presenta allo Slash art/msic in via Bellini 45 sabato 13 maggio, a partire dalle 19 e 30. Un’occasione per parlare di che che cosa significa crescere in un quartiere difficile.
Interverranno: Marco Rossi Doria, pedagogista, Ida Palisi, giornalista, Loredana Cilento, formatrice, e Rosario Esposito La Rossa, editore della Marotta&Cafiero Editori.
Il libro racconta la storia di Umberto che, dopo diciotto anni, risente al telefono la voce di Maria: la sua ex ragazza sta per prenotare una vacanza in Austria proprio nell’agriturismo dove lui lavora ed è rimasto nascosto durante tutto questo tempo.
L’idea di rivederla lo sconvolge, lo riporta al tempo in cui le giornate erano trascorse sul tetto della scuola con i due inseparabili amici: Nino e Gennarino, tra le mille avventure di una quotidianità rischiosa vissuta per le strade del proprio quartiere, in una periferia combattuta tra la voglia di vivere ed il pericolo di morire. Tutto sotto gli occhi dei padri, uomini che a proprio modo lottano per evitare il peggio.
Passato e presente, rimpianto e voglia di rivalsa: riemergono ricordi del disagio di crescere in una periferia difficile, dove la criminalità influenza la vita dei cittadini onesti, vive il rapporto sempre conflittuale con le figure genitoriali.
Il testo racconta la parte nascosta della violenza organizzata, il lato umano delle persone, e il possibile riscatto di una esistenza, seppur segnata da un doloroso passato.
In foto, particolare della copertina

 

 

RISPONDI