“Generazione 20.20”. E’ il fumetto degli studenti napoletani che dà voce al disagio e ai problemi degli adolescenti. Nasce con un numero zero dedicato al lockdown e alla pandemia
Spiega Antonio Del Prete, presidente dell’associazione APS Amici di PeterPan: «L’idea è nata nel pieno della pandemia da un’intuizione del board dell’associazione e dai ragazzi delle scuole superiori di Napoli. Abbiamo realizzato una raccolta fondi ad hoc trasformando quest’idea in una realtà straordinaria. Abbiamo fornito ai ragazzi gli strumenti giusti e le persone giuste per poterli seguire. Generazione 20.20 vuole parlare e arrivare ai ragazzi delle scuole superiori di Napoli attraverso il racconto dei ragazzi stessi, dei lori vissuti, dei loro problemi e bisogni giovanili».
L’ esperimento è stato realizzato da Aurora (in veste di disegnatrice) e Claudia e Armando (story teller). «Questo primo numero – raccontano – lo abbiamo voluto dedicare in modo particolare ai medici, agli infermieri e agli operatori socio sanitari che sono stati, e sono ancora oggi, impegnati in prima linea nella lotta contro il Covid».
Questo fumetto, che ha il supporto comunicativo del Comicon, è un progetto singolare: consente a ragazze e ragazzi di esprimersi e
crescere attraverso la creatività e il confronto, accendendo un
faro su temi scottanti, dall’abuso di sostanze stupefacenti e alcool alla dipendenza, dal bullismo alla sessualità e molto altro. E gli studenti per il loro lavoro hanno ricevuto anche un giusto rimborso spese.
Direttore artistico è Luca Carnevale, creatore dell’Humanhero di Forcella che ha denunciato il racket, mentre il ruolo di tutor dei giovani talenti è stato affidato a Armando Grassitelli, scrittore e vincitore del premio Troisi 2018.
Si punta a trovare i fondi necessari per realizzare i prossimi numeri, grazie anche all’auspicabile sostegno dell’Ufficio scolastico regionale e dell’assessorato alle politiche giovanili e della scuola della Regione Campania.
Per saperne di più
https://www.amicidipeterpan.com/
info@amicidipeterpan.com

RISPONDI