Esagerato è il titolo dell’album appena uscito che Lelio Morra presenterà alla Feltrinelli di piazza dei Martiri a Napoli venerdì 8 novembre alle 18. Partenopeo trapiantato a Milano, il  cantautore trentenne racconta storie e esperienze della sua vita.
Tutto quel che vive, lo traduce in musica con il suo stile da sognatore e paroliere romantico, diviso tra radici napoletane e vita caotica milanese. Il suo percorso trova eco nelle 9 canzoni  proposte nel suo lavoro discografico (Giganti, Nessuno, Chissà perché, 02.g, Torno a scuola, il mare intorno).
Nella sua cultura musicale, il pop britannico, ma anche l’influsso di Pino Daniele e Edorado Bennato,  con lo  sguardo ben ancorato al presente. Il mix è stato affidato a una forte personalità come Matteo Cantaluppi (TheGiornalisti, Canova) per un’impronta attuale.
E’ Napoli a offrire anima e energia al disco che cresce e prende forma a Milano,  al Bach Studio di Toto Cutugno grazie al contributo di Lele Battista. Tra i musicisti che hanno preso parte alle registrazioni  Roberto Dell’Era al basso (Afterhours), Lino Gitto alla batteria (The Winsons) e Gianluca De Rubertis al piano (Il Genio).
La passione di Lelio per la musica si sviluppa osservando suo padre suonare e ascoltando album come Nero a metà e Back to black. Dopo il diploma, vince il Premio De André a Roma come miglior interprete.
Ottiene una borsa di studio alla scuola del grande Mogol in Umbria (Centro di eccellenza universitario della musica popolare) e, terminati gli studi, inizia la carriera da autore scrivendo “Danzeremo a luci spente” con Federica Abbate (con cui Deborah Iurato vince Amici) e “Vivi Ogni Momento” con Ornella Vanoni.
L’incontro napoletano è una bella occasione per ascoltare un giovane talento dagli ampi orizzonti.
In foto, Lelio Morra con il suo album (fonte facebook)