La Shoah ricordata anche al Museo di Capodimonte.  Sabato 25 gennaio, in occasione delle celebrazioni per la giornata della Memoria di lunedì 27 gennaio,  visita guidata gratuita Destinazione Berlino, a cura degli Amici del Real Bosco: un percorso tra alcune opere di Capodimonte deportate durante la seconda guerra mondiale (foto).
Il 13 agosto 1947 le opere trafugate poterono tornare in Italia e nelle settimane successive lo storico dell’arte Giorgio Castelfranco curò, nella sua veste di funzionario del Ministero della Pubblica Istruzione, la preparazione, l’allestimento e il catalogo della prima mostra delle opere d’arte recuperate in Germania, che aprì i battenti il 10 novembre 1947 alla Farnesina di Roma con la Danae di Tiziano come immagine simbolo.
Le opere tornarono a Napoli e furono collocate a Capodimonte con l’inaugurazione del nuovo museo nel 1957. Durante la visita sarà possibile ammirare, tra le altre, le seguenti opere: Tiziano, Ritratto di Dama; Sebastiano del Piombo, Madonna del Velo; Raffaello, Madonna del Divino Amore; Palma il Vecchio, Sacra Conversazione; Luini, Madonna con Bambino; Bruegel, La parabola dei ciechi; Colantonio, San Girolamo nello
studio; Giovanni Paolo Panini, Carlo di Borbone in visita alla Basilica di San Pietro.
E fino al 23 maggio 2020 si rinnovano gli appuntamenti al Museo e Real Bosco di Capodimonte del laboratorio di disegno a cura di Caroline Peyron, artista francese che da molti anni lavora sul disegno, come strumento per insegnare a guardare le opere nei musei. Il laboratorio di disegno promosso da Amici di Capodimonte onlus anche quest’anno si rivolge ad un pubblico vasto ed eterogeneo, e mette insieme attorno all’opera d’arte adulti, adolescenti e bambini, persone che sanno disegnare con altre che non hanno mai preso una matita in mano.
Per tutto il weekend sarà a disposizione dei ragazzi del quartiere, per un utilizzo libero e gratuito nella salvaguardia del sito e del verde naturale, il campetto di calcio in erba ecologica, realizzato nel Real Bosco di Capodimonte grazie alla raccolta fondi della “Festa dell’Estate”, iniziativa di fundraising promossa dalle associazioni Amici di Capodimonte onlus e Premio GreeenCare Aps.
Come ogni weekend, l’associazione MusiCapodimonte allieterà il pubblico con musica e
performance. Rosario Ruggiero accoglierà i visitatori del Museo, nella sala della pittura emiliana del Cinquecento (sala 12, al primo piano) apartire dalle ore 10.30 fino alle 12.30, svelando forme e significati di brani musicali classici e moderni. Le sale del museo saranno animate dalla performance della Compagnia Arcoscenico con Rodolfo Fornario e Antonella Quaranta.
Per la visita guidata occorre prenotarsi alla mail amicidelrealboscodicapodimonte@gmail.com  o
com whatsapp: 3209431770
Due orari 11.00/13.00 e 15.00/17.00